Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Android

Honor 10 Lite: Kirin 710 e 3 GB di RAM a 239,90 euro, la nostra anteprima

Honor 10 Lite è il nuovo smartphone di fascia medio-bassa dell’azienda cinese. Basato sul processore Kirin 710 – già visto a bordo di dispositivi come il Mate 20 Lite e l’Honor View 10 Lite – arriverà in Italia a partire dal 3 gennaio. Per acquistarlo saranno necessari 239,90 euro, una cifra già di per se contenuta, destinata tra l’altro a calare ulteriormente online. Un dispositivo che, almeno in relazione alla scheda tecnica, ha tutte le carte in regola per diventare un best-seller nel proprio segmento di appartenenza.

Abbiamo con noi il dispositivo da qualche giorno. Le prime impressioni sono assolutamente positive, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto estetico. La scocca è infatti realizzata in vetro, con la back cover caratterizzata da una doppia curvatura sui lati che, tra l’altro, aiuta anche la presa. Tre le varianti cromatiche disponibili: Sky Blue, Sapphire Blue e Midnight Black.

Quella che vedete ritratta nelle immagini è la colorazione Sapphire Blue, divenuta una sorta di marchio di fabbrica per Honor. Diversi smartphone dell’azienda cinese sono infatti realizzati in questa variante cromatica, che dal vivo è davvero molto piacevole. Questo 10 Lite non è particolarmente scivoloso, il piccolo “scalino” tra la cornice e il display ne agevola l’ergonomia e non si sente l’esigenza di una cover (comunque già presente nella confezione di vendita).

Lo schermo da 6,21 pollici è realizzato con tecnologia IPS LCD e caratterizzato da risoluzione Full View HD (1.080 x 2.340 pixel). Gli angoli di visuali sembrano buoni così come la luminosità, che garantisce una visibilità convincente anche all’aperto. C’è il notch ma è a goccia, per cui ospita solo la fotocamera anteriore da 24 Megapixel ed è estremamente discreto. Sarà certamente apprezzato da chi non ama particolarmente la tanto chiacchierata “tacca” in stile iPhone X.

Troppo presto per poter commentare le prestazioni. Honor ha comunque giocato sul sicuro, il Kirin 710 si è dimostrato un processore assolutamente affidabile in tanti altri smartphone, dunque è lecito attendersi performance di buon livello. Discorso analogo per la doppia fotocamera posteriore: il sensore principale da 13 Megapixel con obiettivo f/1.8 è accoppiato a un secondo sensore da 2 Megapixel f/2.4, con quest’ultimo deputato a gestire la profondità di campo per effetti bokeh più naturali.

Da sottolineare la presenza, di default, di Android 9 Pie, ovviamente personalizzato con la EMUI 9.0. C’è il supporto Dual-SIM, senza peraltro dover rinunciare all’espansione di memoria tramite micro-SD (di base ci sono comunque ben 64 Gigabyte). Tutto è alimentato da una batteria da 3.400 mAh, un amperaggio non elevatissimo ma che potrebbe garantire una buona autonomia. Un aspetto su cui torneremo in sede di recensione.

Come detto in apertura, per acquistare Honor 10 Lite saranno necessari 239,90 euro. La concorrenza è molto agguerrita in questa fascia, soprattutto da parte di Xiaomi e della stessa Huawei. Le prime impressioni sono comunque più che positive, ma per qualsiasi giudizio definitivo attendiamo di testare lo smartphone in maniera approfondita nei prossimi giorni.

Honor 9 Lite è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo. Dotato di ben quattro fotocamere e 3 GB di RAM, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon a meno di 200 euro.