Android

HTC, addio a un quarto della forza lavoro entro tre mesi

HTC ha annunciato il taglio di 1.500 dipendenti entro la fine di settembre. Si tratta del 22% del personale dell'azienda taiwanese a livello globale, quasi un quarto della forza lavoro. Una decisione che conferma lo stato di crisi che perdura ormai da alcuni anni, con i recenti smartphone U11 e U11+ che sembrano non essere riusciti a risollevare le vendite (il nuovo U12+ non è stato ancora commercializzato a livello globale).

L'azienda taiwanese ha vissuto anni da assoluta protagonista nel settore smartphone. HTC Dream è stato infatti il primo dispositivo arrivato sul mercato con a bordo Android, nell'ormai lontano settembre 2008. Una mossa che, all'epoca, ha fornito alla società un vantaggio strategico rispetto ai diretti concorrenti, che però è stato successivamente dilapidato, fino ad arrivare alla situazione attuale.

Peraltro, come ricorderete, a settembre 2017 Google ha acquisito la divisione smartphone di HTC (in particolare il team impegnato nella realizzazione dei Pixel) per 1,1 miliardi di dollari. Un'immissione di liquidità che comunque non ha consentito all'azienda taiwanese di risollevarsi, nonostante l'ottimo lavoro svolto con i top di gamma U11 e U11+, senza dimenticare il nuovo U12+ ufficializzato a fine maggio 2018.

Leggi anche: HTC, la vittima illustre del mercato smartphone

La sensazione, già emersa all'epoca dell'acquisizione da parte di Google, è che l'azienda taiwanese sia sempre più intenzionata a focalizzarsi sul settore della realtà virtuale. Il visore HTC Vive è certamente uno dei migliori presenti sul mercato, al netto del costo elevato e dei pochi accessori dedicati (soprattutto in relazione alla nuova variante Pro, ufficializzata a inizio anno).

HTC Vive

Del resto, la concorrenza nel mercato smartphone è sempre più agguerrita, con i brand cinesi che continuano a crescere a ritmi difficilmente contrastabili. Senza dimenticare quella che è stata l'evoluzione, negli anni, della forza lavoro di HTC, passata dai 19.000 dipendenti del 2013 ai 14.000 del 2016, fino ad arrivare all'attuale ulteriore riduzione. Insomma, difficile, allo stato attuale, riuscire a percepire la luce in fondo al tunnel.


Tom's Consiglia

HTC U11+ è disponibile all'acquisto attraverso Amazon con oltre 100 euro di sconto rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.