Tom's Hardware Italia
Android

HTC Desire con AMOLED contro SuperLCD, verdetto

Un sito statunitense è riuscito a mettere a confronto due HTC Desire, uno con schermo AMOLED e uno con schermo SLCD. Emerge che queste due tecnologie non sono poi così diverse, se non per i consumi.

Engadget ha messo a confronto uno schermo SLCD (Super LCD) con uno AMOLED, approfittando di un’occasione più unica che rara: la disponibilità dello stesso smartphone, l’HTC Desire, con entrambi i tipi di tecnologia.

HTC Desire contro HTC Desire

HTC infatti ha deciso di passare agli schermi SLCD (HTC Desire e il Nexus One con Sony Super LCD) per compensare la mancanza di pannelli AMOLED (Pochi AMOLED, un problema per i terminali Android). In futuro questa situazione dovrebbe risolversi (Samsung OLED, la produzione mette il turbo), ma ci offre l’occasione di un confronto nel quale il numero di variabili è ridotto praticamente a zero, salvo quella che ci interessa.

Clicca per ingrandire.

Emerge che le differenze tra queste due tecnologie non sono poi così rilevanti come si poteva pensare. Lo schermo AMOLED offre un nero più profondo (i pixel sono effettivamente spenti), e colori più brillanti. Lo schermo LCD invece ha una resa cromatica più realistica e un migliore contrasto.

Clicca per ingrandire.

Gli schermi LCD hanno pixel più piccoli, e quindi le immagini appaiono più nitide e precise. Gli schermi AMOLED hanno un migliore angolo di visione orizzontale, mentre il pannello SLCD ottiene una vittoria con quello verticale. In entrambi i casi tuttavia la visibilità è ottima, e solo i più attenti potrebbero notare le differenze.

Clicca per ingrandire.

Cattive notizie invece per quanto riguarda i riflessi e l’uso all’esterno. Lo schermo AMOLED è risultato appena più visibile, ma nessuno dei due terminali si è rivelato davvero utilizzabile. Secondo Richard Lai, autore dell’articolo, il vero colpevole non è il tipo di schermo, ma il vetro lucido che lo ricopre. Il Nokia N8, che ha uno schermo AMOLED con finitura opaca, infatti se la cava molto meglio sotto la luce del sole.



Dietro ai due Desire, vedete quello che vediamo noi?

Sostanzialmente un pareggio quindi. E un risultato che smentisce le affermazioni di Peter Chou, AD HTC, che commentò il passaggio agli schermi SLCD specificando che l’autonomia ne avrebbe giovato. Un test rigoroso ha infatti dimostrato che lo schermo AMOLED consuma meno: durante la riproduzione video, con tutti i servizi disattivati, offre infatti circa un’ora in più di divertimento.

Clicca per ingrandire.

Domani HTC terrà un evento internazionale a Londra, dove saremo presenti anche noi. Speriamo di vedere qualche novità interessante.

Clicca per ingrandire.