Telefonia

HTC ha deciso: chiuderà il suo programma di community ufficiale in Cina

Nella giornata di domani HTC chiuderà il suo programma di community ufficiale cinese. Non è la prima volta che la compagnia taiwanese prende questo genere di decisione visto che il mese scorso era toccato al programma internazionale Elevate. Tale decisione è stata diramata tramite post sulla piattaforma dedicata del forum in questione. Era inevitabile.

HTC è uno dei produttori storici di smartphone e come altri, per esempio LG e Sony, si è ritrovata in una spirale di profitti negativi. Trimestre dopo trimestre, anno dopo anno, la popolarità del marchio è diminuita. Il ridimensionamento è un’ovvia conseguenza di tale situazione, sopratutto visto che i tentativi finora fatti per cercare di invertire il processo non sono andati a buon fine.

La chiusura del programma cinese ce la si aspettava molto prima. L’anno scorso HTC non ha presentato nessun nuovo smartphone in Cina, un autoesclusione volontaria dal mercato basata sulle scarse vendite precedenti. Non è l’unico sintomo relativo alla scarsa popolarità. Nell’ultimo periodo ha chiuso i propri negozi ufficiali online su due dei più grandi rivenditori cinesi che si aggiunge anche alla decisione improvvisa di non vendere più sul sito ufficiale l’U12 Plus pochi mesi dopo il lancio.

Purtroppo la chiusura di questi due programmi, quello internazionale e quello cinese, è un brutto colpo per i fan rimasti. La community di appassionatati del marchio è molto attiva e non ci si aspetterebbe altro dalla compagnia che nell’ottobre 2008 ha presentato al mondo il primo smartphone Android. Quest’ultimi dovranno trovarsi un altro luogo virtuale dove condividere la propria comune passione. Di sicuro non sarà un problema, ma rimane comunque una nota amara.