Android

Huawei vorrebbe pubblicare le applicazioni Google su AppGallery

Huawei vorrebbe portare le applicazioni Google in AppGallery, ovvero lo store disponibile negli smartphone prodotti dalla società. Questa necessità è nata dopo il ban portato avanti dagli Stati Uniti d’America, con cui è stato impedito al produttore cinese di intrattenere affari con diverse aziende statunitensi, tra cui Google.

Huawei, per risolvere questo problema, ha creato uno store, AppGallery, e sta lavorando duramente a un pacchetto di software con cui sostituire definitivamente i servizi Google. Basti pensare che con EMUI 10.1 è anche stato introdotto un nuovo assistente virtuale, chiamato Celia.

Durante un’intervista rilasciata a CNBC, Eric Xu, vicepresidente di Huawei, ha dichiarato che l’azienda cinese avrebbe perso circa 10 miliardi di dollari. Questa sarebbe una conseguenza del ban inferto dagli USA. La mancanza delle applicazioni Google non ha sconvolto più di tanto i consumatori cinesi. Situazione ben diversa per gli utenti che vivono in altri paesi.

Huawei spera ora che questi servizi offerti dalla società nata nella Silicon Valley possano in futuro essere disponibile in AppGallery. Google non consente però ad altri store di pubblicare le sue applicazioni. Le uniche eccezioni sono App Store (nei dispositivi Apple) e Galaxy Store di Samsung. Quest’ultimo, a differenza di Huawei, offre però nei suoi dispositivi Google Play Store e altre applicazioni Google già installate. Non ci resta quindi che attendere e scoprire come si evolverà la situazione.

Il nuovissimo Huawei P40 Lite, con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.