Android

Huawei Kirin 820 5G ufficiale: parte la sfida allo Snapdragon 765G

Honor 30S è stato ufficializzato da qualche ora. Lo smartphone del brand cinese porta con sé una grandissima novità: il supporto 5G garantito dal nuovo processore Kirin 820. Parliamo di una piattaforma hardware destinata ai dispositivi di fascia media, proprio come lo Snapdragon 765G di Qualcomm che troviamo a bordo del nuovo arrivato Mi 10 Lite.

Il Kirin 820 5G è un processore caratterizzato da un processo produttivo a 7 nm basato su quattro core ARM Cortex A-76 (di cui uno può raggiungere 2,36 GHz) e quattro ARM Cortex-A55 a 1,84 GHz. Numeri che dovrebbero assicurare un miglioramento delle prestazioni del 27% rispetto alla generazione precedente.

La GPU è una Mali-G57 MP6 che – stando a quanto riportato dalla società – offre il 38% di prestazioni in più rispetto al Kirin 810 che troviamo a bordo del P40 Lite. Non manca il supporto alla GPU Turbo e a Kirin Gaming+ che potenziano ulteriormente le performance durante le sessioni di gioco. Huawei ha, inoltre, integrato una NPU proprietaria che incrementa le prestazioni dell’intelligenza artificiale del 73%.

Come sul Kirin 990, il nuovo SoC offre il supporto alla riduzione del rumore dell’immagine tramite lo standard BM3D SLR, alla riduzione del rumore video secondo il dual-domain e alla registrazione video in 4K a 60fps. Il punto di forza è il supporto dual-mode alle reti 5G SA/NSA grazie al modem di fascia alta. Insomma, la fascia media è pronta a far spazio al 5G.

P30 Pro, il primo con fotocamera periscopica, è disponibile all’acquisto su Amazon a meno di 560 euro. Lo trovate a questo link.