Android

Huawei Kirin 820 5G, spuntano i primi benchmark: la potenza è tanta

Kirin 820 5G sarà il prossimo processore di fascia media targato Huawei. Se nei giorni scorsi sono trapelati i primi dettagli tecnici, ora è il turno di alcuni benchmark non ufficiali. Un leaker cinese ha diffuso infatti i risultati ottenuti dal chip del produttore ciense su Geekbench, dove la piattaforma hardware ha mostrato tutta la sua potenza andandosi a posizionare a metà strada tra gli attuali Kirin 810 e il top di gamma Kirin 990, che troviamo a bordo di Mate 30 Pro e che dovrebbe alimentare la gamma P40 in arrivo il 26 Marzo.

Come potete vedere dall’immagine presente all’interno dell’articolo, il Kirin 820 5G sarebbe riuscito ad ottenere 3.490 punti in single-core e 11.200 in multi-core. Specifichiamo che il test è stato effettuato sulla versione 4.0 di Geekbench che utilizza valori differenti rispetto alla versione 5. Ottime notizie, dunque, per Huawei che – a quanto pare – sta accorciando il divario tra la fascia media e la fascia alta. Il SoC in questione, infatti, ha equiparato il punteggio raggiunto dallo Snapdragon 855 dello scorso anno e ha addirittura superato quello del Kirin 980, presente su P30 e P30 Pro.

Insomma, sembra promettere molto bene. In attesa di testare tutte le potenzialità sul campo, ripercorriamo quelli che dovrebbero essere i dettagli tecnici. Kirin 820 5G dovrebbe godere di un processo produttivo a 7 nm con quattro core Cortex-A76 abbinati a quattro core Cortex-A55. A detta dell’azienda, questa architettura assicura il 40% di prestazioni in più e un’efficienza energetica del 30% rispetto alla generazione precedente. Migliorati anche l’ISP e la NPU.

La nuova piattaforma hardware debutterà a breve su Honor 30s, per poi approdare sugli smartphone di fascia media del 2020.

Il top di gamma Huawei Nova 5T è disponibile all’acquisto su Amazon a 349 euro. Lo trovate a questo link.