Tom's Hardware Italia
Android

Huawei Mate 30 Pro avrà cinque fotocamere posteriori e un foro sul display?

Huawei ha depositato un brevetto di una custodia per smartphone che rivela una configurazione rettangolare per la fotocamera posteriore. Potrebbe trattarsi del Mate 30 Pro.

Huawei Mate 20 Pro è stato presentato appena due mesi fa, ma quello che sarà il suo successore inizia a far parlare di sé. Il produttore cinese ha depositato il brevetto di una custodia per smartphone presso il CNIPA (China National Intellectual Property Administration) e che è stato reso pubblico il 1 gennaio da MobielKopen.

La custodia in questione mostra una strana configurazione per la fotocamera posteriore posta in posizione centrale. È proprio il posizionamento dei sensori che ci fa escludere l’ipotesi che possa trattarsi del P30 Pro in quanto la serie P – di solito – monta la fotocamera sul lato sinistro della back cover. Rispetto al Mate 20 Pro, si nota che il blocco della fotocamera è di forma rettangolare e non quadrata. Questo porta a pensare che lo spazio in più possa essere utilizzato da Huawei per implementare ben 5 fotocamere e un flash LED.

Un altro aspetto che attira l’attenzione è il piccolo ritaglio sottile sulla parte frontale. Dovrebbe essere destinato a un altoparlante in chiamata, il che ci porta a credere che il Mate 30 Pro possa presentarsi a tutto schermo con un foro sul display per ospitare la fotocamera frontale. Una caratteristica che potrebbe diventare un trend in ambito smartphone in questo 2019.

Per il momento si tratta di mere ipotesi in quanto come sempre il brevetto non specifica a quale dispositivo si faccia riferimento. Bisognerà aspettare il prossimo autunno prima di poter vedere tra noi il Mate 30 Pro. Nel frattempo, però, ci prepariamo ad accogliere il top di gamma P30 Pro che Huawei dovrebbe annunciare nel primo trimestre dell’anno e che dovrebbe essere dotato di quattro sensori posteriori.

Huawei P20 Pro è attualmente in offerta attraverso Amazon con quasi 300 euro di sconto rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.