Android

Huawei P Smart 2021: che sorpresa AppGallery!

La storia ormai la conosciamo tutti. I recenti smartphone Huawei hanno abbandonato i Google Mobile Services per cause di forza maggiore e hanno abbracciato completamente gli HMS (acronimo di Huawei Mobile Services). È passato ormai un anno da quando è arrivato sul mercato nostrano il primo dispositivo con la versione open-source di Android, il Mate 30 Pro. Da allora, il colosso cinese ha compiuto degli enormi passi in avanti per garantire ai propri utenti la migliore esperienza possibile. P Smart 2021 ne è la prova lampante.

Il nuovo smartphone di fascia medio-bassa ci ha accompagnato nelle ultime settimane. Oltre all’eccellente autonomia e a un comparto fotografico soddisfacente, è stato in grado di offrire un’ottima esperienza utente senza farci sentire alcuna mancanza. Le soluzioni adottate da Huawei, da AppGallery fino al sistema di ricerca universale Petal Search, ci hanno garantito tutto ciò di cui avevamo bisogno.

P Smart 2021: la vera sorpresa è AppGallery

Partiamo dal principio: dalla configurazione di P Smart 2021. Nulla è mai stato così semplice. La procedura di configurazione che si presenta alla prima accensione è delle più elementari. Dopo aver selezionato la lingua e il Paese, accettato i termini di servizio ed effettuato tutti i passaggi classici a cui siamo abituati, ci viene richiesto di inserire i dati del nostro account Huawei. Nel caso in cui non ne avessimo uno, possiamo crearlo in pochi click, proprio come vi abbiamo spiegato nella guida dedicata.

A questo punto, appare la schermata che ci consente di importare rapidamente i dati dal vecchio dispositivo, sia esso uno smartphone Android, Huawei/Honor o iPhone. Contatti, foto, video, documenti, app e molto altro vengono trasferiti in pochi secondi grazie a Phone Clone. È un’applicazione disponibile per dispositivi Android e iOS che – tramite la scansione di un codice QR dal vecchio dispositivo – trasferisce tutto ciò che desideriamo in men che non si dica.

A questo punto, non ci resta che scaricare le applicazioni e goderci il nostro P Smart 2021. Al posto del Play Store, troviamo AppGallery, lo store di app proprietario di Huawei che continua a crescere a ritmo costante. È una realtà completamente diversa da quella di un anno fa. Cominciano ad arrivare le app delle banche, i servizi di intrattenimento sono sempre più numerosi, così come quelli per lo shopping e per la produttività.

Come promesso, infatti, il colosso cinese ha destinato importanti investimenti ad AppGallery al punto che – con oltre 506 milioni di utenti attivi mensilmente – è diventato una vera e propria alternativa al Play Store. Insomma, non è più solo un modo per tamponare la mancanza sopravvenuta, ma è un progetto che ormai cammina a prescindere e che sta dimostrando di avere le carte in regola per spezzare il duopolio rappresentato da Apple e Google.

Basta aprire lo store di app per accorgersi di quanto tutto ciò sia vero. AppGallery si presenta con un’interfaccia intuitiva e – sin dalla prima schermata – ci mostra subito le nuove applicazioni e quelle più popolari. Molte delle quali le conosciamo già.

Partiamo dalle applicazioni di messaggistica. Per quanto riguarda le mail, possiamo sincronizzare i nostri account (che siano Gmail, Hotmail, Yahoo, ecc…) direttamente nel client mail di Huawei. Una volta inseriti i nostri username e password, tutte le conversazioni saranno a nostra disposizione. Per la messaggistica istantanea, abbiamo a disposizione immediatamente Telegram o WhatsApp. Quest’ultimo installabile direttamente dal sito ufficiale a cui si viene reindirizzati se effettuiamo la ricerca su AppGallery.

Anche nel caso di WhatsApp, le conversazioni non andranno perse nonostante l’assenza di Google Drive (su cui solitamente viene salvato il backup) grazie a una semplice procedura che abbiamo spiegato nel dettaglio in un altro articolo. In breve, basta trasferire manualmente il file di backup dal vecchio smartphone a P Smart 2021.

Le applicazioni che AppGallery ospita sono davvero tantissime. È diventato impossibile riuscire ad elencarle tutte. Dalle app per le banche e pagamenti (tra cui Ubi Banca, Hype, Satispay, Mediolanum, Banca Sella) a quelle per lo shopping (tra cui Amazon, ePrice, Zara, Asos, Yoox) e per i trasporti (Here We Go, TomTom AmiGO e Moovit), passando per quelle per l’intrattenimento e la visione di contenuti in streaming (tra cui Infinity, Mediaset Play, Chili, Rai Play, Deezer).

A tal proposito, con l’inizio del campionato di calcio e delle partite di Champions League, è stata davvero apprezzata la possibilità di poter utilizzare le applicazioni di SKY Go, DAZN e SportMediaset. Un enorme passo avanti che farà contenti tutti gli amanti dello sport. In tutto ciò, non mancano le app social su cui ormai trascorriamo la maggior parte del nostro tempo: TikTok, Snapchat, Tinder e Facebook.

La vostra domanda a questo punto è: come fare con le app non ancora disponibili su AppGallery? Huawei ha pensato anche a questo offrendoci due possibilità. In alcuni casi – come per esempio con YouTube – viene installata quella che il colosso cinese definisce “quick app”. In poche parole, sullo smartphone avremo a disposizione un collegamento rapido alla web app del servizio in questione con tutti i vantaggi che questo comporta. Tutte le quick app sono gestite attraverso il Quick App Center e possiamo aggiungere un ulteriore collegamento rapido sulla Home.

In altri casi, invece, viene in aiuto Petal Search, il sistema di ricerca universale di Huawei che fa praticamente di tutto: dalla ricerca delle applicazioni nei diversi store ad aggregatore di notizie. Un solo e unico posto dove poter cercare tutto ciò che desideriamo: musica, app, documenti, risultati sul web e molto altro.

Nel nostro caso, ci è stato utile per installare – ad esempio – Instagram e LinkedIn. Digitando direttamente nella barra di ricerca il nome dell’app, ci viene mostrato il risultato con il nome della fonte d’installazione alternativa (che installerà l’app tramite APK) e il pulsante “Installa”. Et voilà, avremo sul nostro P Smart 2021 le app che desideriamo. Nella maggior parte dei casi, il sistema si interfaccia con il servizio ApkPure, il più grande e sicuro store alternativo di app.

È più facile a farsi che a dirsi. Ciò che sorprende infatti è la facilità di utilizzo (e di fornire soluzioni alternative) tanto di AppGallery quanto di Petal Search. Anche i meno esperti riuscirebbero ad installare le app che desiderano in maniera estremamente facile e rapida. Da questo punto di vista, bisogna fare un plauso a Huawei in quanto le soluzioni adottate non disorientano in alcun modo l’utente.

Se tutto ciò non bastasse, possiamo sempre fare ricorso alle versioni desktop dei servizi che ci interessano. Come sottolineato nell’articolo dedicato alla grande autonomia di P Smart 2021, per esempio, possiamo gestire le nostre videochiamate su Google Meet direttamente dal browser senza nessun problema. In altri casi, invece, Zoom si è rivelato un ottimo alleato grazie alla possibilità di effettuare il download direttamente dal sito ufficiale.

In breve, ogni giorno AppGallery diventa una scoperta. Solo qualche giorno fa, in occasione del lancio di Mate 40 Pro, il colosso di Shenzhen ha annunciato l’arrivo di Petal Maps che – in ottica futura – potrebbe sostituire Google Maps, e di Huawei Docs, una suite di strumenti per la modifica e visualizzazione dei documenti. Per questo tipo di attività, ci siamo avvalsi anche dell’intero pacchetto di Microsoft Office, disponibile al download direttamente dallo store ufficiale di Huawei. Senza dimenticare che l’assenza dei Google Mobile Services (molto energivori) porta enormi benefici sulla durata della batteria.

Insomma, i predecessori di P Smart 2021 – che sono stati campioni di vendite – possono andar ben fieri del nuovo arrivato, uno smartphone che si è rivelato un ottimo compagno di viaggio. Autonomia al top, comparto fotografico oltre le aspettative, prestazioni soddisfacenti, un display di ottima qualità e uno store di app sempre più completo.

Tutto ciò a soli 229,90 euro con ben 4 Gigabyte di RAM e 128 Gigabyte di memoria interna. Inoltre, chi lo acquisterà sul sito ufficiale entro il 12 novembre riceverà in omaggio un paio di auricolari wireless Freebuds 3i, del valore di 99 euro. A questa cifra, è un vero affare!

P Smart 2021 è acquistabile su Amazon a 229,90. Lo trovate a questo link.