Telefonia

Huawei P50 Pro, lo zoom 200x darà filo da torcere a Galaxy S21 Ultra?

In queste ore la piattaforma social cinese Weibo è fonte di notizie molto importanti e questa volta è il turno dei prossimi top di gamma Huawei appartenenti alla serie P50. Un noto blogger ha infatti pubblicato uno screenshot di un post comparso all’interno della sezione dedicata alla serie Mate 40, annunciata dal colosso cinese lo scorso anno ma che riguarderebbe, in realtà, i nuovi Huawei P50.

Fonte: @hoilndi

Un whistleblower avrebbe infatti affermato di essere un “tester interno dell’azienda” e che dunque avrebbe avuto accesso ad alcune informazioni finora rimaste private, come quella relativa al Huawei P50 standard che, secondo quanto riferito, potrebbe contare su un display con una frequenza di aggiornamento di 90Hz mentre il pannello della versione Pro raggiungerebbe un refresh rate di 120Hz. Altre informazioni riguarderebbero quelle relative al processore, con la presenza del Kirin 9000 e 9000e . Nuove conferme arriverebbero poi dalla presenza di una fotocamera frontale incorporata in un foro centrale.

Sarebbe però la fotocamera posteriore il pezzo forte dei prossimi Huawei P50 Pro o Plus, in quanto potrebbe implementare uno zoom ottico 20x in grado di spingersi sino ad uno zoom 200x digitale. Per essere identificata a livello commerciale, tale soluzione potrebbe essere denominata “Binocular Zoom”. Si tratta chiaramente solo di un’indiscrezione, motivo per il quale saranno necessarie altre conferme prima di avere la certezza che tale soluzione possa arrivare con i prossimi dispositivi della casa cinese. Di certo non sarebbe una mossa impensabile se consideriamo che il colosso cinese sta investendo da diversi anni su questo comparto ed i risultati sono ben visibili. Questa scelta potrebbe porsi in diretta concorrenza e superare quanto proposto dagli ultimi smartphone arrivati in casa Samsung ed in particolare dal Galaxy S21 Ultra.

Fonte: @hoilndi

Il nuovo flagship di Samsung offre infatti un sistema Space Zoom 100x, reso possibile da un teleobiettivo periscopico in grado di ridurre la dispersione dei dati ed aumentare la qualità delle immagini. Oggi la battaglia tra i vari dispositivi si è orientata sempre più verso il comparto fotografico e considerato che Huawei sta spingendo forte su questo settore siamo certi che la prossima ammiraglia dell’azienda vorrà fare ancora meglio del precedente Huawei P40 Pro+ e non sarà certo un compito semplice.

Le principali difficoltà potrebbero essere rintracciabili a livello hardware, in quanto si dovrà lavorare maggiormente per distaccare la lente dal sensore e ciò causerebbe la necessità di avere ancora più spazio a disposizione sotto la scocca. L’altra problematica riguarderebbe invece la luce che avrà la necessità di rimbalzare più volte e rischierebbe di non far arrivare le giuste informazioni al sensore.

Samsung è riuscita comunque a realizzare una soluzione particolarmente interessante senza grandi problemi ed è molto probabile che Huawei, possa seguire la strada tracciata ed andarla a migliorare appunto ulteriormente grazie anche all’utilizzo massivo dell’Intelligenza Artificiale, utile in questo caso a compensare la perdita di qualità con una soluzione di tipo software.

Altra novità riguarderebbe la ricarica rapida che potrebbe raggiungere velocità estreme come i 135W. Niente HarmonyOS 2.0 invece, con il sistema che farà affidamento ancora alla EMUI 11, almeno dalle nostre parti, mentre in Cina le cose potrebbero essere differenti. Nell’attesa di avere maggiori certezze a riguardo, quanto preannunciato basterebbe per far aumentare in maniera impressionante l’appeal sui prossimi device Huawei.

Questa non è l’unica indiscrezione trapelata riguardo la famiglia di smartphone Huawei P50, una pagina appositamente creata raccoglie tutte le informazioni che dovreste sapere a riguardo:

L’iPhone 11 Pro da 256 GB è disponibile all’acquisto su Amazon, con uno sconto di oltre 250 euro. Non perdere l’occasione, clicca qui.