Tom's Hardware Italia
Android

Huawei P9 ufficiale con dual-camera Leica

Huawei ha presentato a Londra i suoi nuovi top gamma Huawei P9 e P9 Plus. Il primo in particolare è dotato di doppia fotocamera sviluppata in collaborazione con Leica, che promette di rivoluzionare il concetto di fotografia da mobile.

Huawei ha da poco presentato a Londra i nuovi smartphone P9 e P9 Plus. Caratterizzati come sempre da un design raffinato ed elegante grazie a linee minimaliste, ai materiali pregiati come la lega di alluminio e al display 2.5D privo di bordi. Offrono anche un'ottima configurazione hardware.

Huawei P9 offre infatti un display IPS LCD da 5,2 pollici di diagonale e risoluzione Full HD, per una densità di pixel pari a oltre 400 PPI, dotato anche di una luminanza elevatissima, almeno sulla carta, pari a 500 nit.

All'interno del prodotto troviamo invece un SoC HiSilicon Kirin 955, formato da un processore octa-core con quattro ARM Cortex-A72 e quattro Cortex-A53, operante a frequenza massima di 2.25 GHz; la GPU è una Mali-T880.

P9   All

Ad affiancarlo 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna dedicata allo storage, espandibili tramite schede di memoria microSD.

Non manca poi un connettore USB Type-C per la ricarica e la connessione al PC, un sistema a tre antenne per una ricezione più efficace e un sensore per impronte digitali, mentre il sistema operativo è Android 6.0 Marshmallow, personalizzato con l'interfaccia utente proprietaria Emotion UI in versione 4.1.

 

Presentazione Huawei P9

Pubblicato da Tom's Hardware Italia su Mercoledì 6 aprile 2016

La caratteristica più interessante di questo nuovo top di gamma è però sicuramente la fotocamera posteriore, sviluppata in collaborazione con Leica e costituita da due moduli basati su altrettanti sensori Sony completamente nuovi, dotati di una risoluzione di 12 megapixel, con pixel della misura di 1.25 micrometri, entrambi abbinati a lenti Leica Summarit 1:2.2/27 ASPH.

P9 Infographic

Le immagini sono quindi ottenute dallo scatto effettuato dal sensore RGB unito alle informazioni rilevate dalla seconda fotocamera che fa uso invece di un sensore monocromatico. In questo modo secondo il costruttore le foto scattate dovrebbero garantire una gamma dinamica molto più elevata pur mantenendo un altissimo contrasto.

Il tutto è pilotato da un processore dedicato per il calcolo della profondità di campo, in grado di unire i dati di entrambe le fotocamere per offrire un effetto bokeh simile a quello ottenibile con una fotocamera reflex.

P9 Plus

La dotazione infine è completata da una fotocamera anteriore da 8 Mpixel e da una batteria da 3000 mAh che dovrebbe essere in grado di garantire una autonomia sicuramente elevata, forse addirittura superiore alle 24 ore, stando alle prime indiscrezioni.

Accanto allo Huawei P9 si è poi vista anche al variante phablet P9 Plus, sostanzialmente uguale ma con schermo Press Touch da 5.5 pollici e batteria da 3400 mAh con supporto alla ricarica rapida che dovrebbe consentire agli utenti fino a 6 ore di conversazione dopo una ricarica di soli 10 minuti.

Huawei P9 sarà disponibile nei colori Mystic Silver e Titanium Grey da metà aprile al prezzo di 599 euro, mentre Huawei P9 Plus arriverà a maggio nella colorazione Quartz Grey, al costo di 749 euro, ma i due smartphone potranno essere prenotati da domani fino al 20 aprile a questo indirizzo.