HarmonyOS

Huawei porta HarmonyOS su smartphone di 5 anni fa, c’è il vostro?

Oggi è stato il giorno di Huawei con la presentazione della famiglia di smartphone P50 e P50 Pro. Dopo averli aspettati a lungo per via dei problemi che sta attraversando l’azienda, i due dispositivi offrono caratteristiche d’altissimo pregio ma, purtroppo, devono anche limitarle alcune.

HarmonyOS

In concomitanza della presentazione, l’azienda ha annunciato anche la partenza di un programma di “aggiornamento particolare”, atto a dare linfa vitale a smartphone che ormai hanno fatto il loro tempo.

HarmonyOS

Huawei infatti ha deciso di stilare una lista di smartphone (tutti aggiornabili al nuovo HarmonyOS) che potranno essere portati in assistenza per aumentare la memoria d’archiviazione. La società afferma di voler proporre tre tagli di memoria: da 128 GB a 512 GB passando da 256.

Una volta deciso il taglio e a lavoro terminato, il seriale dello smartphone sarà inserito in una database e lo stesso riceverà una notifica non appena HarmonyOS sarà disponibile per essere installato.

L’operazione è a pagamento e sarà disponibile sono in determinati paesi. L’upgrade della memoria parte da 57 dollari per il taglio da 128 GB, in euro sono circa 48. L’elenco dei telefoni supportati da tale procedura lo potete consultare qui sotto e, come detto, tutti sono riportati come aggiornabili ad HarmonyOS:

  • Huawei Mate 9
  • Huawei Mate 9 Pro
  • Huawei Mate 10
  • Huawei Mate 10 Pro
  • Huawei Mate 10
  • Huawei Mate RS
  • Huawei Mate 20
  • Huawei Mate 20 Pro
  • Huawei Mate 30
  • Huawei Mate 30 Pro
  • Huawei P10
  • Huawei P10 Plus
  • Huawei P20 Pro
  • Huawei P20
  • Huawei P30 Pro
  • Huawei P30

Analizzando la lista possiamo scorgere il Huawei P10, uno smartphone che tra pochissimi mesi raggiungerà i 5 anni di età da quando è stato immesso sul mercato. Probabilmente la mossa di Huawei è quella di coprire il maggior numero di smartphone ancora in circolazione per far eseguire loro HarmonyOS e superare così i 100 milioni di smartphone – con a bordo il proprio OS – che il produttore si è prefissato per il 2021.

La società sa che nel mondo ci sono tantissime persone che usano ancora i propri prodotti, anche se datati, ed è proprio a loro che punta per espandere la sua base installata per rendere sempre più popolare il suo OS che ricordiamo, se non sarà di gradimento, potrà essere “risostituito” da Android.

I nuovi Galaxy A 2021 sono arrivati! Galaxy A52 dispone di potenza e una fotocamera tutta nuova, includendo una certificazione IP67. Potete acquistarlo qui al miglior prezzo.