Tom's Hardware Italia
Android

Huawei: spunta un brevetto per dire addio al notch

Huawei ha brevettato una soluzione per eliminare il notch: un bordo superiore allungato in maniera curva che crea una specie di lunetta.

Il notch è probabilmente una delle novità estetiche che ha fatto più discutere nell’ultimo periodo. La famosa tacca ha diviso gli utenti in due fazioni: chi la ama e chi la odia. Per la gioia dei secondi, le aziende hanno cominciato a sperimentare alternative per cercare di eliminare il notch, come nel caso di Huawei che recentemente ha brevettato un’alternativa alquanto strana.

L’obiettivo principale del notch è quello di ridurre le cornici degli smartphone e aumentare le dimensioni dei display. Nel tempo, molte aziende tra cui anche Huawei hanno cercato di trovare soluzioni più delicate – come il notch a goccia – o di eliminarlo completamente optando per meccanismi a scomparsa. Il brevetto del produttore di Shenzhen, invece, mostra un bordo superiore allungato verso l’alto creando una specie di lunetta. Un po’ come visto con Nexus 5 anni fa seppur la soluzione di Huawei si presenti in dimensioni più ridotte.

Credit: Tigermobiles

Quella porzione di bordo ospiterebbe i vari sensori, la fotocamera frontale e la capsula auricolare. Questa idea permetterebbe, inoltre, di integrare un ampio display senza dover sostenere i costi aggiuntivi che un meccanismo a scomparsa comporta. Sottolineiamo però che si tratta solo di un brevetto che potrebbe non concretizzarsi mai.

Una soluzione comunque che – personalmente – considero strana in quanto non corrisponde all’idea di design borderless e aumenta di fatto il bordo superiore con il conseguente impatto sulle dimensioni generali dello smartphone. Se proprio si desidera produrre un dispositivo senza cornici, è preferibile adottare il notch per quanto sia discutibile o ridurre al minimo il bordo superiore. Ma questa resta un’opinione personale.

Huawei P30 Pro top di gamma dell’azienda cinese è disponibile su Amazon. Lo trovate a questo link.