Android

Huawei, utili in calo nonostante la crescita, perché?

Huawei dovrebbe chiudere il bilancio del 2016 con un utile di esercizio pari a 2 miliardi di dollari. Nell'anno fiscale 2015, l'azienda cinese aveva registrato un utile di esercizio pari a 2,2 miliardi di dollari. Nulla di strano fino a qui, se non fosse che, tra il 2015 ed il 2016, c'è stato un incremento di vendite di smartphone Huawei pari al 30%. Per comprendere cosa sta succedendo occorre dunque operare un'attenta analisi.

Innanzitutto è essenziale ricordare la netta divergenza tra i ricavi e gli utili. Questi ultimi infatti rappresentano la differenza tra i ricavi ed i costi. L'incremento di vendite di smartphone ha ovviamente significato per Huawei un aumento dei ricavi. Per comprendere dunque la diminuzione degli utili, bisogna necessariamente soffermarsi sui costi.

Immagine Corpo 1 Huawei

L'azienda cinese, ad esempio, ha sostenuto nel 2016 un'importante campagna marketing a livello globale, che ha consentito a Huawei di affermarsi con sempre più forza nei mercati occidentali, gravando però sui costi. Questo può essere senza dubbio uno dei fattori determinanti per comprendere la diminuzione degli utili. Ma non solo.

Le stesse partnership messe in piedi dall'azienda cinese con Leica (per il comparto fotografico degli smartphone top gamma) e con Porsche Design (per la realizzazione dell'edizione limitata del Mate 9), possono aver rappresentato costi importanti da sostenere, essenziali però per la crescita della reputazione del brand.

Per poter avere un quadro definitivamente chiaro, bisogna attendere la pubblicazione del bilancio ufficiale 2016 da parte di Huawei. Questi dati però provengono da un report realizzato da analisti di mercato statunitensi della testata "The Information", specializzati nell'analisi del settore smartphone. È lecito dunque attendersi cifre ufficiali assolutamente in linea con quanto appena descritto.

È comunque importante comprendere come questa incoerenza tra gli utili di esercizio ed i ricavi non sia assolutamente rara, soprattutto nel mercato smartphone. Del resto, si tratta di aziende che operano nel settore hi-tech, e dunque devono compiere importanti investimenti su più fronti (dal marketing alla divisione ricerca e sviluppo, fino ad arrivare alla produzione vera e propria), che inevitabilmente gravano sui costi e, di riflesso, sul bilancio.

Un calo negli utili di esercizio può dunque simboleggiare un'azienda in assoluta salute, magari in una fase di enorme espansione nel mercato di competenza. Esattamente come Huawei.