Tom's Hardware Italia
Android

Il papà di Android lavora sullo smartphone senza cornici

Andy Rubin ha fondato Essential, un'azienda che si prefigge di realizzare una famiglia di soluzioni di domotica e dispositivi mobile, tra cui uno smartphone di fascia alta privo di cornici e integrato con un'avanzata IA.

Molti lo conoscono semplicemente come il creatore di Android, ma Andy Rubin, fondatore ed ex CEO dell'azienda che originariamente sviluppò l'OS del robottino verde, si è occupato di diverse cose, in particolare di Intelligenze Artificiali, da quando si è licenziato da Google.

Presto potrebbe tornare sulla scena consumer grazie alla sua creazione più recente, l'azienda Essential, che annovera in ruoli chiave ex dipendenti di Apple e Google. Proprio con quest'ultima presto potrebbe presentare uno smartphone di fascia alta, caratterizzato dall'assenza totale di cornici attorno al display e dall'integrazione con un'Intelligenza Artificiale avanzata.

shutterstock 110381039

In realtà Essential si propone di sviluppare un'intera gamma di prodotti, che vanno dalla domotica al mobile, tutti però caratterizzati appunto dall'uso pervasivo della IA. Allo stadio attuale siamo ancora nella fase di prototipizzazione, non è chiaro se lo smartphone utilizzerà Android o comunque un software basato su di esso, ma secondo fonti interne all'azienda lo smartphone, oltre ad avere uno schermo da più di 5,5 pollici ma assai compatto, dovrebbe essere anche modulare, o quanto meno espandibile nel tempo.

La fonte infatti fa riferimento a un qualche attacco magnetico di tipo proprietario che, oltre a funzionare da connessione per la ricarica, dovrebbe consentire anche di agganciare moduli esterni per espandere le capacità del dispositivo. Una soluzione non nuovissima, che anzi con l'LG G5 non ha trovato un'accoglienza particolarmente calda da parte del pubblico consumer.

Essential inoltre starebbe sperimentando diversi materiali di pregio per la scocca, tra cui la ceramica, mentre sulla caratteristica principale, ossia l'impiego di una IA avanzata, non è trapelato nulla di concreto. Siamo sicuri però che nelle prossime settimane se ne saprà di più, visto che a quanto pare Rubin vorrebbe portare lo smartphone sul mercato già entro la metà di quest'anno.