Tom's Hardware Italia
Windows

Il successo dei tablet Windows 8 è frenato dal prezzo

Le previsioni a lungo termine di IDC danno i tablet Windows 8 in crescita: nel 2016 avranno più del 10 percento di mercato rispetto al 2,9 percento di oggi. Il guadagno di Microsoft comporterà un lieve calo ai danni di Apple e Google, che comunque resteranno al comando.

La popolarità dei tablet con Windows 8 crescerà nei prossimi tre anni, ma non se ne parla di dominio di mercato. Quello resterà esclusiva di iOS e Android, ormai impegnati in un testa a testa su scala globale. È questo quello che emerge dalle previsioni a lungo termine di IDC sul mercato tablet, contenute nella relazione di IDC di fine anno.

Da qui al 2016 i tablet con sistema operativo Windows 8 passeranno dall'attuale 2,9% al 10,3 percento. Un progresso notevole che però probabilmente delude le aspettative dell'azienda di Redmond, che punta ad attirare l'attenzione di gran parte del bacino di clienti Windows attivi.

I tablet con Windows 8 non sfonderanno?

Tom Mainelli, responsabile di IDC per l'area tablet, non ha inserito nell'analisi gli elementi che hanno portato al calcolo che abbiamo riportato. Il suo collega Bob O'Donnel aveva detto che il prezzo troppo alto avrebbe frenato le vendite di prodotti Windows 8. In un comunicato di un anno fa poi la società di ricerca si era schierata contro i tablet Windows 8 scrivendo che le vendite sarebbero state "deludenti" perché prima di riuscire a ritagliarsi il suo spazio Microsoft avrebbe dovuto dimostrare "di essere in grado di offrire un'esperienza d'uso gratificante sia con i tablet basati su piattaforma x86 sia con quelli che usano processori ARM" per autonomia, prestazioni e fluidità d'uso. È probabile che la proiezione a lungo termine di oggi sia la summa di queste opinioni.

Tablet OS Quota 2012 Quota 2016 CAGR
2012 – 2016 (%)
iOS 53.8% 49.7% 20.9%
Android 42.7% 39.7% 21.0%
Windows 2.9% 10.3% 69.2%
Altro 0.6% 0.3% 7.7%
Totale 100.0% 100.0% 23.3%

In assenza di altri dettagli l'unica considerazione certa sembra essere che l'espansione di Windows 8 infastidirà i concorrenti. I tablet Android dovrebbero mantenere la seconda posizione grazie all'offerta di Google, Amazon e Samsung.

Nonostante le buone premesse però le quote di mercato di Android sono date in calo dall'attuale 42,7% al 39,7% del 2016. Non sarà Apple a guadagnarci, perché dovrebbe passare dall'attuale 53,8% al 49,7% fra tre anni. L'azienda di Cupertino manterrà la prima posizione nella classifica globale grazie anche all'annuncio dell'iPad mini, ma con un andamento in lieve decrescita.

La previsione di IDC

Se ne deduce che nella sua scalata Windows 8 eroderà quote di mercato sia a Google sia a Apple. In particolare Google cederà il 3%, iOS il 4,1%. Se a questi valori si somma la quota attuale di Windows, sembrerebbe che Microsoft non riuscirà a guadagnare nessun nuovo utente. Possibile? Per saperlo bisognerà aspettare tre anni, intanto si accettano scommesse.