Tom's Hardware Italia
Apple

iOS 13: in Germania sarà possibile utilizzare l’iPhone come carta d’identità

Il ministero degli interni della Germania ha annunciato che con l’aggiornamento a iOS 13 gli iPhone potranno scansionare i documenti di identità sfruttando i tag NFC. L'iPhone potrà essere utilizzato come documento d'identità digitale.

Il ministero degli interni della Germania ha annunciato che con l’aggiornamento a iOS 13 gli iPhone potranno scansionare i documenti di identità sfruttando i tag NFC. Tutto ciò sarà possibile a partire dalla prossima versione del sistema operativo di Cupertino che – come annunciato durante la WWDC 2019 – sarà in grado di leggere una più ampia gamma di tag NFC, tra cui quelli spesso utilizzati nei documenti di riconoscimento. Questo permetterà agli sviluppatori di introdurre la funzione nelle loro app, previa autorizzazione da parte di Apple.

La notizia è stata ben accolta anche da vari governi, tra cui quello tedesco. La Germania, infatti, sta aggiornando l’applicazione AusweisApp2 – già disponibile su Android da due anni – che permetterà dunque ai cittadini di scansionare documenti come carta d’identità, passaporto e permesso di soggiorno e utilizzare poi l’iPhone come documento di identità digitale. Potrebbe essere una funzione utile, ma molti utenti potrebbero non sentire totalmente sicuro il poter memorizzare i propri documenti personali su uno smartphone.

Oltre alla Germania, anche Regno Unito e Giappone si stanno muovendo nella stessa direzione. Inoltre, il governo tedesco ha affermato di aver lavorato a lungo con Apple per poter offrire un tale servizio e pare che anche altri Stati siano intenzionati a fare lo stesso. È probabile dunque che nel corso dei prossimi mesi verranno fatti nuovi annunci.

Come già detto, l’app del governo tedesco sarà disponibile dopo un aggiornamento che la renderà compatibile con iOS 13, il nuovo sistema operativo che farà il suo debutto in autunno.

iPhone Xr è acquistabile con uno sconto di quasi 200 euro su Amazon a questo link.