Apple

iOS 8.1 da lunedì, OS X Yosemite scaricabile da subito

Gli utenti Apple possono aggiornare da subito i propri Mac a OS X Yosemite, e da lunedì sarà disponibile invece iOS 8.1 per iPhone e iPad. Gli iMac e i MacBook guadagnano molte novità interessanti, sviluppate da Apple intorno a un obiettivo molto chiaro: far sì che le nostre attività si possano spostare da un dispositivo all'altro senza soluzione di continuità.

Si chiama infatti "continuity" una delle funzioni più apprezzate, che permette per esempio di rispondere a una chiamata su iPhone direttamente dal Mac. Con Yosemite arriva anche una nuova versione di Safari, che vanta prestazioni JavaScript migliorate e un minor consumo energetico. Arriva anche iCloud Drive, il cloud storage di Apple pensato per la condivisione di documenti tra più dispositivi.

E a proposito di dispositivi multipli, ieri sera Craig Federighi ha posto molta enfasi sulla possibilità di avviare un lavoro su Mac per continuarlo poi su iPad e viceversa. Questo approccio è concretizzato con l'aggiornamento iOS 8.1, che sarà disponibile OTA a partire da lunedì.

Con la nuova versione di iOS non arrivano in effetti cambiamenti epocali, ma alcuni dettagli interessanti. In particolare vale la pena segnalare il ritorno del Rullino, che Apple aveva eliminato con iOS 8 per sostituirlo con "Aggiunte di Recente", una collezione che include tanto le foto scattate con il dispositivo quanto quelle sincronizzate tramite iCloud.

Altra novità interessante è la comparsa, in versione beta, delle raccolte Web d'immagini che prendono il nome di iCloud Photo Library. Questo prodotto si propone come alternativa ad altri servizi per l'archiviazione di fotografie online (Cloud Storage, confronto servizi backup di foto online). Lo spazio gratuito è limitato a 5 GB, poi si può pagare un euro al mese per 20 GB. Gli altri tagli sono da 200, 500 e 1000 GB, che costano rispettivamente 3,99 euro, 9,99 euro oppure 19,99 euro. Ci sono prodotti più economici, ma i prezzi praticati da Apple non sono affatto eccessivi.

Per i soli Stati Uniti, inoltre, con iOS 8.1 Apple Pay sarà effettivamente utilizzabile. Apple continua a stringere nuovi accordi con banche e commercianti, e tutto lascia pensare che questo strumento sarà un nuovo successo per l'azienda californiana. Tanto per OS X quanto per iOS scaricare l'aggiornamento è un'operazione automatica: è sufficiente disporre di una connessione a Internet e un po' di spazio libero.