Apple

iOS 9 ufficiale, tutte le novità dall’autonomia ad Apple Music

Apple ha appena annunciato molte novità relative a iOS 9, nuova versione del sistema operativo di iPhone e iPad, che dovrebbe diventare disponibile il prossimo autunno in concomitanza con l'arrivo dell'iPhone 6S. Com'era stato largamente anticipato questo aggiornamento è pensato in gran parte per migliorare stabilità e prestazioni, ma non mancano altri elementi interessanti.

ios 9 wwdc

Quanto alle prestazioni, Apple ha raffinato il software, ritoccando le animazioni e il carico sulla CPU, rendendo al contempo tutto più fluido e reattivo. Il tutto grazie al nuovo linguaggio Metal, su cui si basa iOS 9, che permette uno scrolling più veloce e animazioni più fluide.

Scendono invece i consumi che, secondo Apple, danno fino a un'ora di autonomia in più su un iPhone 6 con impostazioni normali; ma c'è anche una nuova modalità a basso consumo, che dovrebbe offrire fino a tre ore in più di durata. Non molto in effetti, ma a seconda di come si usa il telefono potrebbe essere determinante. Di certo non dà fastidio.

Tanto per cominciare iOS 9 richiede molto meno spazio, infatti per scaricare l'aggiornamento basteranno 1,3 GB. Non è poco in termini assoluti, ma di certo un bel passo avanti rispetto ai 4,6 GB di iOS 8. L'anno scorso in molti avevano avuto difficoltà perché mancava lo spazio libero sul dispositivo. A tal proposito, vale la pena ricordare che è sempre possibile passare da iTunes e aggiornare per aggirare tale ostacolo.

multitasking ipad

Abbiamo poi un multitasking più potente e versatile per chi usa un iPad, che con iOS 9 potrà sfruttare nuovi gesti per gestire applicazioni multiple e una nuova modalità multifinestra. Anche in questo caso è un dettaglio di cui si era parlato in passato, ma non per questo meno interessante. Ci sarà anche una certa interattività tra le finestre, come la possibilità di usare la visualizzazione immagine nell'immagine.

Per l'iPad novità anche riguardo la tastiera, che con iOS 9 guadagna nuove scorciatoie – utilizzabili anche con tastiere esterne. Una funzione del tutto simile ai famosi CTRL-C, CTRL-V e così via a cui siamo abituati da anni su desktop. Queste scorciatoie dovrebbe rendere più semplice, efficace e funzionale l'uso dell'iPad per scrivere lunghi testi, tanto con la tastiera a schermo quanto e soprattutto con una periferica dedicata – magari integrata nella custodia come quelle di Logitech.

ios 9 ipad keyboard

Arriva poi una nuova applicazione integrata, che si aggiunge a un numero che già di recente era cresciuto con l'app dedicata all'Apple Watch. L'ultima novità si chiama News, ed è un aggregatore che ci fornisce notifiche in tempo reale sulle notizie dalle nostre fonti preferite. Non una novità assolta, visto che esistono già diverse applicazioni che fanno più o meno la stessa cosa; per qualcuno sarà certamente positivo avere News integrato in iOS 9, ma è pur sempre un'applicazione in più che altri non useranno mai e che se ne sta lì a occupare spazio. Qualcuno forse parlerebbe di bloatware, e non è detto che il termine sarebbe usato a sproposito. Per gli editori invece è una nuova occasione di raggiungere i lettori con i propri contenuti, e quindi di aumentare il fatturato.

Migliorano anche le Mappe integrate che, superate le imbarazzanti difficoltà dei primi giorni, oggi diventano un prodotto più completo e versatile grazie all'integrazione dei dati sui trasporti pubblici – almeno dove sono disponibili, aggiornati e affidabili. Mappe in iOS 9 renderà quindi più semplice muoversi in autobus, treni e altri mezzi pubblici. È senz'altro indicativo, poi, che delle città supportate dal primo giorno oltre la metà siano cinesi.

news stage

Con iOS 9 arriva anche una nuova versione dell'applicazione Note, uno strumento essenziale ma utile per prendere appunti veloci più o meno complessi. Non è un concorrente di Evernote, anzi non ci si avvicina nemmeno, ma va comunque benissimo per molte persone – pare infatti che almeno la metà delle persone che usa un iPhone usi anche quest'app più o meno regolarmente. Con iOS 9 arrivano nuovi strumenti di formattazione, la possibilità di integrare fotografie e disegni fatti a mano, liste da spuntare e tanto altro. Note inoltre diventa anche un app da usare con il menu condivisione presente nelle altre app; potremo quindi prendere una nota con un indirizzo web direttamente da Safari, per esempio.

Migliora anche Siri, con quella funzione "Proactive" di cui era parlato alcuni giorni fa. L'assistente vocale dell'iPhone è ora un po' più simile a Google Now, con informazioni contestuali elaborati grazie alla posizione geografica e ai dati personali dell'utente.

ios 9 developers

Quanto agli strumenti dedicati specificamente agli sviluppatori, Apple ha mostrato tra le altre cose uno strumento pensato per "far dimagrire" le app prima di pubblicarle, in altre parole ottimizzando lo spazio occupato e (forse) le risorse necessarie per eseguire l'app stessa. Chi sviluppa giochi, in particolare, potrà sfruttare GamePlayKit, Model I/Oe ReplayKit per creare i propri prodotti. Arriva inoltre Watch OS 2, una nuova versione del recentissimo sistema operativo dell'Apple Watch, che renderà più semplice scrivere applicazioni native per l'orologio intelligente di Apple.

La cosa più interessante dal punto di vista degli sviluppatori è comunque l'annuncio che riguarda Switft 2. Questo linguaggio di programmazione ha raccolto un grandissimo consenso, e la nuova versione porta maggiori funzionalità e più ricchezza. Swift 2 sarà un progetto open source.

Per chi è interessato alle auto, invece, vale la pena notare che Apple renderà presto CarPlay completamente wireless. Quindi non sarà più necessario collegare l'iPhone all'auto con il cavo per sfruttare tutte le potenzialità di questo sistema – anche se probabilmente vorrete farlo per caricare lo smartphone, a meno che non arrivi la ricarica wireless con l'iPhone 6S.

apple music wwdc

Infine ma non ultimo, Apple ha reso ufficiale Apple Music, servizio di streaming in abbonamento che andrà competere con Spotify, Deezer, Google Play Music e i tanti altri prodotti simili. Un mercato nel quale è già difficile trovarsi uno spazio, e da domani le cose si faranno ancora più complicate con l'arrivo di un'azienda che è già un pezzo da novante nel settore grazie a iTunes – in effetti è quasi una sorpresa che Apple ci abbia messo tanto.

Apple Music include tutto il catalogo iTunes da ascoltare in streaming (resta l'opzione di acquisto), playlist curate a mano, selezioni automatiche e altro. Cose che non rendono il servizio diverso dei concorrenti, ma c'è dell'altro. Apple Music include infatti Beats One, delle stazioni radio tematiche attive 24/7 e gestite da DJ professionisti. Grazie al servizio "Connect" sarà inoltre possibile creare un filo diretto con i propri artisti preferiti – un dettaglio che probabilmente porterà molto pubblico a preferire il prodotto Apple.

Quanto ai prezzi, Apple si accoda ai concorrenti e propone 9,99 dollari al mese, che quasi certamente diventeranno 9,99 euro. La cosa interessante è però che spendendo 14,99 dollari/mese si può avere uno speciale abbonamento da usare in tanti, fino a sei persone. Un dettaglio che in effetti rende Apple Music più appetibile per le famiglie. 

iOS 9 è già disponibile in versione beta per gli sviluppatori, mentre nel prossimo mese di luglio è attesa una beta pubblica che tutti potranno provare. Sarete tra i primi a fare i test o aspettate la versione definitiva e (si spera) stabile?