Apple

iPhone 12 Pro, la domanda è tanta: Apple utilizzerà i componenti degli iPad?

Secondo quanto riportato da Nikkei Asia Review, Apple si trova ad affrontare una domanda per i nuovi iPhone 12 più alta del previsto mentre si registra una carenza di fornitura. Per far fronte a questo problema, il colosso di Cupertino sarebbe pronto a utilizzare alcuni componenti destinati agli iPad sui suoi nuovi top di gamma, in particolar modo su iPhone 12 Pro.

La carenza di fornitura, invece, riguarderebbe principalmente i chip di alimentazione e le componenti LiDAR che – ricordiamo – sono integrate sia sugli iPad Pro che su iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max, le cui prenotazioni saranno aperte proprio oggi. Ecco spiegato perché Apple apporterebbe un’importante modifica ai piani di produzione destinando alcune componenti agli iPhone anziché agli iPad, come inizialmente previsto.

Le fonti riferiscono che per compensare l’eventuale carenza della sua prima gamma 5G, la società avrebbe chiesto ai propri fornitori di produrre più di 20 milioni di modelli tra iPhone 11, iPhone SE e iPhone Xr in vista degli acquisti natalizi e dell’inizio del nuovo anno. Pare infine che qualsiasi modello assemblato dopo ottobre, quindi anche gli iPhone di generazione precedente, saranno venduti senza caricabatteria e auricolari in confezione. Come sempre, ribadiamo che non sono informazioni ufficiali e che potrebbero differire dalla realtà dei fatti.

Nel frattempo, Apple si prepara a lanciare i primi MacBook basati sul chip proprietario Apple Silicon che dovrebbero essere annunciati il prossimo 10 novembre, durante un nuovo evento che si terrà online. A tal proposito, sempre le stesse fonti riferiscono che il colosso di Cupertino avrebbe chiesto di produrre 2,5 milioni di modelli entro l’inizio del 2021, un numero che corrisponderebbe a quasi il 20% delle spedizioni totali di MacBook per il 2019.

Il nuovo iPad Air è disponibile all’acquisto su Amazon anche a rate. Lo trovate a questo link.