Apple

iPhone 5S colorato e di varie dimensioni: verosimile?

iPhone 5S colorato, magari in rosa shocking, e con schermi di diverse dimensioni. Il 2013 si apre con le solite farneticazioni a voce alta degli analisti di Wall Street. A questo giro il microfono babbano l'ha preso Brian White, analista di Topeka Capital. Cercandolo su Internet si inciampa nell'omonimo più famoso che fa l'attore ed è conosciuto per la serie The Shield e il film "Quella casa nel bosco" (voto 6,5).

White in verità è piuttosto spernacchiato nell'ambiente perché la scorsa primavera ebbe l'ardire di prevedere il titolo Apple sopra i mille dollari e un valore di mercato dell'azienda di 1 trilione. Oggi a Cupertino si toccano ancora: da settembre le azioni sono passate da 700 dollari a 525 dollari – ora con l'anno nuovo viaggiano sui 549 dollari.

Pink it's my new obsession (Pink – Aerosmith)

L'analista sostiene che più analisi avrebbero confermato un ampliamento dell'offerta iPhone: si parla di colorazioni diverse (come il nuovo iPod Touch) e dimensioni differenti come accennava a dicembre Peter Misek, altro analista di Jefferies & Company. Su quest'ultimo punto pare che si fonderà la futura strategia commerciale. Non sarebbero da escludere un modello entry level a prezzo accessibile e un una versione grande sopratutto per i mercati orientali in espansione (Cina e India).

"Fornendo ai clienti un'ampia rosa di scelta con la stessa alta qualità dell'iPhone, crediamo che Apple abbia il potenziale di espandere ulteriormente la sua quota di mercato nel mondo smartphone che cresce velocemente", ha scritto nel suo rapporto White. L'analista si spinge anche a predire nome e data di presentazione: si chiamerà iPhone 5S e sarà svelato a maggio/giugno.

Gossip girl

Mettendo da parte un attimo la discutibile credibilità di questo analista, le sue affermazioni potrebbero rientrare nello spazio della verosimiglianza. Insomma, un iPhone 5S nel 2013 è molto probabile, considerato l'andazzo degli ultimi anni. Per quanto riguarda dimensioni dello schermo e cromie difficile esprimersi al riguardo. Certo è che immaginare un nuovo iPhone senza un sostanziale intervento sul design sarebbe strano.

Rimane il tema irrisolto del gossip che circonda i prodotti di casa Apple. Ormai fa parte del mondo hi-tech, come i dissidi sui brevetti e la battaglia per i copyright. Eppure leggendo i commenti alle notizie sembrerebbe il contrario, come se si fosse istaurata una congiura internazionale. "Le notizie Apple non interessano a nessuno, basta!" urlano a gran voce milioni di lettori in tutto il mondo. Sì, peccato che la popolazione online è di oltre 2 miliardi e stranamente premia con le letture questo genere di notizie. Giusto per intuirne la portata dell'iPhone 5S colorato ne parlano oggi Forbes, Computerworld, CNET, Los Angeles Times, SlashGear, Business Insider, The Australian, etc.

Toccherà anche quest'anno occuparci delle sparate di "analisti" come White. Se non altro per tendere la mano a chi è interessato. "Non vi preoccupate, si tratta solo di un nuovo iPhone", mi verrebbe da sussurrare.

Lasciando da parte le chiacchiere sono invece ben più degne di interesse almeno due ultime notizie sempre dal mondo Apple. La prima è che l'azienda starebbe trattando l'acquisizione di Waze, l'app social di navigazione satellitare. Giusto per mettere una toppa al fallimentare Apple Mappe. La seconda notizia è che il problema della funzione "non disturbare" che ha afflitto il primo gennaio un numero non meglio precisato di utenti (per lo più statunitensi) potrebbe essere risolto via software dopo il 7 gennaio.

Aggiornamento. Secondo più fonti vicine a Waze non vi sarebbe alcuna trattativa in corso con Apple.