Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Apple

iPhone 6s, 6, 5S e SE sbloccabili anche se protetti da PIN

iPhone 6s, 6, 5s e SE, con a bordo iOS fino alla versione 10, possono essere sbloccati anche se protetti da password o PIN. Ad annunciarlo è Cellebrite, azienda israeliana famosa per aver sbloccato l'iPhone 5c della strage di San Bernardino. Una possibilità che rilancia inevitabilmente il dibattito circa la sicurezza dei dati contenuti negli smartphone.

Cellebrite ha recentemente rinnovato il proprio portale web, inserendo nella sezione "Unlock Services" la parte relativa ai modelli di iPhone sopra citati. L'azienda specifica come sia in grado di sbloccare anche dispositivi più datati come il 4s e il 5, ma anche iPad 2,3 e 4, iPad Mini 1,2,3 e 4, iPad Air 1 e 2, iPod Touch di quinta e sesta generazione, a prescindere che abbiano a bordo iOS 8, iOS 9 o iOS 10.

iPhone Sblocco Cellebrite

In tal senso, è questa la grande novità. Non è infatti un mistero che Cellebrite fosse già in grado di sbloccare questi dispositivi protetti da password o PIN, ma solo fino a iOS 9. È stata dunque aggiunta questa possibilità anche in relazione all'ultima release del sistema operativo dell'azienda di Cupertino, in attesa del rilascio di iOS 11.

Leggi anche: Smartphone Android e iOS a rischio per un bug nei chip Wi-Fi

Occorre comunque sottolineare alcuni aspetti. Innanzitutto, il servizio di sblocco di iPhone (e degli altri dispositivi) protetti da password o PIN, non viene offerto da Cellebrite a privati e aziende, se non attraverso autorizzazione o decreto delle autorità competenti. Un aspetto di fondamentale importanza considerando l'importanza della questione.

iPhone sblocco Cellebrite

In secondo luogo, l'acquisizione dei dati operata da Cellebrite è di tipo "filesystem" anche se, considerando le specifiche modalità di archiviazione dei dispositivi mobili Apple, si tratta della tipologia che più si avvicina a quella "physical".

In terzo luogo, stando a quanto affermato in un webinar da Dan Embury – direttore del laboratorio Cellebrite Advanced Investigative Services (CAIS) – sembra che anche iPhone 7 sarà presto incluso nella lista dei dispositivi sbloccabili.

iPhone sblocco Cellebrite

Cellebrite torna dunque al centro dell'attenzione mediatica, dopo il polverone scatenato dallo sblocco dell'iPhone 5c appartenente a uno dei due killer della strage di San Bernardino. L'azienda israeliana ha ricevuto 1,3 milioni di dollari per operare lo sblocco, rivelatosi poi inutile per l'FBI ai fini dell'indagine.

Leggi anche: Attenti a Whatsapp, ora può essere usato per inviare malware

Una fattispecie che ha scatenato importanti dibattiti sulla sicurezza dei dati personali in relazione agli smartphone. Un tema inevitabilmente rilanciato dalle informazioni odierne. Staremo a vedere se ci saranno risposte ufficiali da parte di Apple e, soprattutto, cosa accadrà con il rilascio della versione definitiva di iOS 11.


Tom's Consiglia

Le AirPods sono gli auricolari wireless smart pensati da Apple per arricchire l'esperienza utente con i vari dispositivi dell'azienda di Cupertino.