Apple

iPhone 7 da 256 GB fa alzare i prezzi della memoria

I prezzi della memoria NAND stanno salendo e la colpa sarebbe di Apple. Secondo la testata taiwanese Digitimes, infatti, l'azienda di Cupertino starebbe ordinando grandi quantitativi di memoria, e avrebbe così spinto i produttori a ritoccare i listini.

Dietro questa mole di ordini ci sono naturalmente i nuovi iPhone, che arriveranno sul mercato a settembre, forse il 23. Si suppone inoltre che la quantità di memoria ordinata da Apple sia una conferma di un modello da ben 256 GB di memoria interna.

Depositphotos 87112526 m 2015
Immagine: Depositphotos

Secondo le fonti citate dal Digitimes, inoltre, proprio le vendite del nuovo iPhone potrebbero portare a un nuovo cambiamento di prezzi a inizio 2017: se il nuovo melafonino non dovesse vendere abbastanza, si prevede un calo dei listini.

Oltre al mondo degli smartphone, tale situazione potrebbe influenzare anche quello dei computer, in particolare il mercato degli SSD. Il Digitimes non ipotizza tuttavia un rialzo dei prezzi finali, quanto una possibile difficoltà negli approvvigionamenti. L'anno scorso Apple ha assorbito il 15% di questo specifico mercato con l'iPhone 6S, e secondo le fonti la percentuale sarà ancora maggiore quest'anno. 

iphone 7
Apple iPhone 6s 16GB 4G Grigio  Apple iPhone 6s 16GB 4G Grigio
  

Apple iPhone 6 64GB Argento MG4H2QL/A  Apple iPhone 6 64GB Argento MG4H2QL/A
  

Apple iPhone 6s Plus 64GB Space Grey , iOS 9  Apple iPhone 6s Plus 64GB Space Grey , iOS 9