Apple

iPhone 7, il folle concept che non vedrete mai realizzato

Probabilmente ci vorrà ancora un anno o giù di lì per fare la conoscenza del nuovo iPhone 7, eppure i rumor già si rincorrono sul Web da qualche tempo e la curiosità è elevata, tanto più che nei giorni scorsi delle fonti hanno riportato l'intenzione di Apple di apportare cambiamenti drastici al design del suo prodotto di maggior successo.

Non sappiamo se sulla scia di questa suggestione abbia operato il designer Marek Weidlich quando ha realizzato il suo concept per l'iPhone 7, ma quel che è sicuro è che, tranne forse un aspetto, non vedremo messa in pratica alcuna delle sue originali idee, troppo estreme anche per un cambio drastico e comunque per una serie di ragioni, per la maggior parte poco praticabili.

iphone 7

Dunque Weidlich immagina un iPhone 7 con delle linee non tropo dissimili da quelle dell'attuale iPhone 6s, tuttavia secondo il designer il frontale sarà completamente dominato da un display bezelless con vetro 2.5D: una soluzione indubbiamente allo studio ma che se sarà implementata non sarà mai messa in pratica in questo modo. La griglia dell'altoparlante e la fotocamera che emergono dallo schermo interrompendone dalla superficie non saranno infatti sicuramente scelte di stile probabili per un'azienda come Apple, perché ostacolerebbero la corretta fruizione di film e videogiochi.

Ancora più discutibili sono le scelte di Weidlich per la cover. Nella sua idea infatti l'iPhone 7 si presenterebbe con una cornice abbastanza spessa in policarbonato che dovrebbe migliorare il grip dello smartphone, relegando la lega di alluminio al solo centro della cover e rendendola intercambiabile per aumentare la personalizzabilità, altra soluzione che sicuramente non sarà mai adottata su un prodotto della Mela morsicata.

iphone 7 concept marek weidlich

Infine il designer immagina la soluzione meno praticabile di tutte: iOS 10, il sistema operativo che dovrebbe accompagnare l'iPhone 7, dotato della riconoscibile interfaccia di Apple Watch, una soluzione che manca di qualsiasi giustificazione funzionale, trattandosi di una GUI pensata esplicitamente per dimensioni e forma di un orologio e non certo di un grande schermo rettangolare (come si vede infatti gran parte del display resterebbe vuota).

Insomma il concept di Marek Weidlich è indubbiamente stravagante ma non ci sono molte possibilità che abbia colto nel segno, voi cosa ne pensate?