Apple

iPhone 8 a partire da 850 dollari per contrastare Samsung?

iPhone 8 da 64 GB potrebbe costare 850 dollari. È quanto emerge dal nuovo report di Steven Milunovich, analista di UBS, società svizzera specializzata nelle ricerche di mercato. Si tratta di un'analisi che smentisce quanto emerso fino ad ora, ovvero il prezzo di partenza di 1.000 dollari per la prossima creatura di Apple. In realtà però, la verità potrebbe essere nel mezzo.

Sembra ormai certo che Apple eliminerà il taglio di memoria da 32 GB, commercializzando iPhone 8 nei tagli da 64 GB, 128 GB e 256 GB.  Non solo, ma tutte le indiscrezioni trapelate fino ad oggi concordano circa la presentazione di tre varianti differenti: iPhone 8 e 8 Plus come evoluzione naturale degli attuali 7 e 7 Plus, e iPhone Edition con display OLED e design borderless.

iphone 8 renders
Un concept di iPhone 8

Ecco dunque che potrebbe configurarsi il prezzo di 850 dollari per iPhone 8 64 GB, 950 dollari per iPhone 8 Plus 64 GB, 1.050 dollari per iPhone Edition 64 GB. Una possibilità di scelta molto ampia, che consentirebbe ad Apple di potersi opporre in maniera più efficace, da un punto di vista commerciale, ai recenti Galaxy S8 e S8 Plus di Samsung.

Il report di Milunovich però si spinge oltre. Anche l'analista UBS è convinto che Apple presenterà tre varianti differenti del prossimo iPhone, così come è sicuro che l'azienda di Cupertino stia studiando un listino prezzi che possa essere il più efficace possibile rispetto ai nuovi dispositivi Samsung.

apple iphone 7 iphone 7 plus review 7 970x647 c
iPhone 7 e 7 Plus

Per tali ragioni, Milunovich parla di un iPhone 7s e 7s Plus da 64 GB posizionati a 649 e 749 dollari, mentre iPhone 8 con display OLED e design borderless venduto a 850 dollari nel taglio da 64 GB, e a 950 dollari in quello da 256 GB, eliminando dunque la memoria intermedia da 128 GB, difficile da posizionare in una situazione così descritta.

Si tratterebbe di una vera rivoluzione a livello di cifre per Apple che, paradossalmente, si ritroverebbe a proporre dei top gamma più economici rispetto a Samsung. Una prospettiva oggi inimmaginabile, ma che effettivamente potrebbe portare quell'effetto sorpresa necessario per ottenere una spinta sul mercato nel lungo periodo.

Apple iPhone 7 Product RED
iPhone 7 Product RED

Da un punto di vista delle nomenclature, effettivamente l'adozione di "7s" e "7s Plus" risulterebbe coerente con il modus operandi adottato da Apple fino ad oggi. Di contro, l'analisi sulle cifre effettuata da Milunovich è senza dubbio azzardata, soprattutto perché non trova alcun riscontro rispetto a quanto fatto, storicamente, dall'azienda di Cupertino.

Questioni che potranno inevitabilmente essere chiarite solo in sede di presentazione. Il Keynote, a meno di stravolgimenti dell'ultima ora, dovrebbe tenersi a settembre, con i nuovi iPhone pronti ad invadere il mercato ad ottobre. La battaglia per la supremazia nel settore smartphone, per il 2017, entrerà nel vivo in autunno.