Tom's Hardware Italia
Apple

iPhone 8, tre diverse versioni per sfidare i concorrenti

Un nuovo report realizzato da Nikkei, celebre quotidiano economico giapponese, conferma la strategia Apple di voler realizzare tre differenti versioni di iPhone 8.

iPhone 8 sarà commercializzato in tre differenti versioni, che si differenzieranno essenzialmente in relazione alla tecnologia utilizzata per il display. È quanto emerso dal nuovo report realizzato da Nikkei, autorevole quotidiano economico giapponese, che più volte si è lanciato in questo genere di previsioni, poi rivelatesi veritiere.

La strategia di Apple sarà quella di sfidare i diretti concorrenti, caratterizzati quasi tutti da un design borderless (dal G6 al Galaxy S8), differenziando la propria offerta. Verranno dunque realizzate due versioni di iPhone 8 (di cui una Plus) con display LCD, che riprenderanno le forme dell'attuale generazione, con un semplice upgrade a livello hardware, esattamente come avviene ormai da anni.

Immagine Corpo 1 iPhone 8

La grande novità sarà invece iPhone 8 equipaggiato con display OLED da 5.8 pollici, caratterizzato da cornici praticamente assenti, tanto da riuscire ad incastonare questa diagonale nella medesima scocca di iPhone 7, dotato però di schermo da 4.7 pollici. Questa terza versione potrebbe essere chiamata iPhone X, e rappresenterebbe dunque il tanto chiacchierato dispositivo pensato per celebrare il decennale sul mercato.

Il quotidiano Nikkei si è spinto oltre, ipotizzando anche un ritorno alla back cover in vetro, scomparsa ormai dai tempi del 4s. La scelta sarebbe dettata dalla necessità di dover produrre un corpo unico con il display, al fine di poter strutturalmente sostenere lo schermo OLED borderless, almeno per quanto riguarda iPhone X.

Ovviamente, per questa terza versione è lecito attendersi anche un upgrade significativo in termini di componentistica, con la possibilità di poter vedere anche alcune soluzioni inedite in ambito fotografico. Non a caso in queste settimane si è parlato dell'integrazione di una fotocamera 3D nella prossima generazione di iPhone.

Immagine Corpo 2 iPhone 8

Tutti questi elementi consentiranno di posizionare iPhone X ad un prezzo di listino necessariamente più elevato rispetto agli standard soliti. Analizzando la strategia Apple degli scorsi anni, si potrebbe supporre la solita cifra di partenza per 8 ed 8 Plus (799 e 939 euro), ed un prezzo intorno ai 1.039 euro per la variante da 5.8 pollici.

Un'offerta così composta consentirebbe di fornire un'ampia scelta agli utenti, che potrebbero quasi cucirsi addosso il prossimo iPhone in base alle specifiche esigenze. Un aspetto che rappresenterebbe senza dubbio un punto di forza rispetto ai diretti concorrenti, anche perché il design borderless ha insite delle criticità (prima fra tutte la maneggevolezza) che, in alcuni casi, non trovano il favore del mercato.

Salvo stravolgimenti, il Keynote si terrà a cavallo tra settembre e ottobre. È lecito dunque attendersi informazioni più precise nel corso dell'estate. Non ci sono dubbi comunque sul fatto che l'evento di presentazione 2017 sia uno dei più attesi degli ultimi anni, con Apple che si prepara letteralmente a dominare le vendite del periodo natalizio.