Apple

iPhone, addio al monopolio Apple sulle riparazioni display

Apple porrà fine al proprio monopolio sulle riparazioni dei display degli iPhone. L'azienda di Cupertino porterà infatti il proprio macchinario apposito, chiamato Horizon, all'interno di 400 centri assistenza di terze parti, sparsi in 25 Paesi a livello globale. Una decisione che mira ad adeguarsi a una nuova legislazione approvata in 8 Stati americani, che hanno messo sotto la lente d'ingrandimento le pratiche di riparazione proprietarie delle aziende hi-tech.

La logica è stata quella di garantire quelli che sono stati definiti "diritti di riparazione", relativi ovviamente agli utenti in possesso di determinati dispositivi elettronici, tra cui appunto gli smartphone. Un quadro che potrebbe, in ottica futura, portare una piccola rivoluzione in questo settore specifico.

Apple riparazione display
La classica ventosa per sollevare i display degli iPhone

Apple ha comunque affermato come tutto questo non è collegato con la sua decisione di portare il macchinario Horizon nei centri assistenza di terze parti. In tal senso, è intervenuto Brian Naumann, ovvero il Direttore della divisione Service Operations dell'azienda di Cupertino, responsabile anche della parte legata alle riparazioni degli iPhone:

"La nostra decisione di estendere la diffusione del macchinario Horizon è stata presa considerando l'aumento dei tempi di attesa per le riparazioni presso gli Apple Store. Tutto questo migliorerà il servizio per i possessori di iPhone, snellendo anche il lavoro dei nostri negozi fisici che, in alcuni periodi, sono particolarmente oberati di lavoro".

Apple riparazione display
Un iPhone con schermo incrinato

Occorre comunque operare una precisazione. Apple già consente, attualmente, ai vari centri assistenza autorizzati di terze parti, di riparare gli schermi degli iPhone senza invalidare la garanzia. In alcuni casi particolarmente gravi però il macchinario Horizon è l'unico che può intervenire, come ad esempio la fattispecie nella quale sia necessario sostituire anche il Touch ID.

Leggi anche: Apple AirPods praticamente impossibili da ripare

Ovviamente, i primi centri assistenza di terze parti a ricevere il macchinario Horizon saranno negli Stati Uniti (è stata espressamente citata, tra le prime, la nota catena Best Buy). Il piano di Apple è però quello di estenderne la diffusione su scala globale entro la fine del 2017. Una tempistica che, inevitabilmente, richiama l'arrivo sul mercato di iPhone 8.

Apple riparazione display
Il macchinario presente negli Apple Store

A marzo 2017 è stato diffuso online un report nel quale, per la prima volta, si poteva osservare in un'immagine proprio il macchinario utilizzato negli Apple Store per riparare o calibrare gli schermi degli iPhone. All'interno di quell'analisi, si è parlato dell'intenzione dell'azienda di Cupertino di adeguare lo strumento in questione a quella che sarebbe stata la particolare componentistica di iPhone 8.

Leggi anche: iPhone 8, Apple monopolizzerà le riparazioni dei display?

Non è un mistero infatti che, salvo stravolgimenti, il prossimo top gamma Apple non avrà il classico Touch ID, bensì una Function Area touch-screen, con il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali probabilmente integrato al di sotto dello schermo. Una scelta che avrebbe potuto complicare notevolmente le riparazioni e sostituzioni degli schermi.

Apple riparazione display
La sostituzione del display di un iPhone 6 Plus

La diffusione però del macchinario Horizon dovrebbe evitare queste problematiche. In ogni caso, i prossimi mesi chiariranno meglio la situazione. Il tutto in attesa del Keynote di settembre, quando Apple alzerà finalmente il sipario su iPhone 8, lo smartphone della mela in assoluto più atteso degli utlimi anni.


Tom's Consiglia

Una pellicola in vetro temperato può essere determinante per evitare la rottura del display di un iPhone a causa di un urto o una caduta accidentale.