Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Apple

iPhone X è l’iPhone più fragile di sempre, lo dicono i test

L'iPhone X è disponibile da pochissimi giorni ma ovviamente ha già catalizzato l'attenzione degli addetti ai lavori e conquistato i consumatori, a giudicare dalle code davanti agli Apple Store. Il melafonino del decennale ha indubbiamente introdotto diverse novità drastiche per il mondo Apple ma a quanto pare non è tutt'oro quel che riluce. Stando infatti ai test svolti nei laboratori di SquareTrade e pubblicati in un video su YouTube il nuovissimo iPhone X sarebbe addirittura il più fragile tra tutti gli iPhone mai prodotti.

L'azienda statunitense, per arrivare ad una valutazione oggettiva con parametri uguali per tutti i dispositivi delle principali marche che vengono messi alla prova, ricorre a strumenti e macchinari progettati appositamente per riprodurre le situazioni della vita quotidiana di maggior rischio.

Ecco i risultati ottenuti dall'iPhone X:

Caduta frontale

Cadendo da un'altezza di 180 cm l'iPhone X si è rotto: lo schermo era inutilizzabile e il riconoscimento facciale non rispondeva più.

Caduta laterale e posteriore

Dalla stessa altezza, la caduta accidentale ed un impatto sui lati o sugli spigoli hanno causato danni solo marginali esternamente, ma assai gravi all'interno del telefono con lo schermo che non ha più risposto ai comandi. Nell'impatto con il pannello posteriore, invece, l'iPhone X utilizzato nel test si è rotto presentando crepe e schegge di vetro che hanno reso il telefono difficile da tenere in mano.

iccemhkicfenbnke

Test di immersione

Buona invece la resistenza all'acqua. Al pari degli iPhone 8 e 8 Plus, l'immersione in un metro e mezzo d'acqua per trenta minuti ha portato come conseguenza solo qualche disturbo audio.

Shot test

Migliaia di persone dimenticano il telefono sul tetto della loro automobile. Lo shot test simula in laboratorio una caduta in questa circostanza. L'iPhone X si è rivelato vulnerabile in diversi tipi di cadute, con i danni maggiori registrati al riconoscimento facciale ed alla funzione di avvio della schermata iniziale che hanno smesso di funzionare.

Come curiosità rileviamo che nelle stesse ore il celebre youtuber JerryRigEverything ha sottoposto al suo solito torture test lo stesso smartphone, giungendo a conclusioni completamente diverse.

Se infatti il vetro utilizzato per il rivestimento anteriore e posteriore si è rivelato resistente quanto quelli impiegati da tanti altri top gamma attuali, il display ha resistito quasi 30 secondi alla fiamma prima di danneggiarsi, mentre la scocca è risultata così resistente al bend test da non aver fatto fuoriuscire nemmeno i bordi dello schermo, garantendo così anche il mantenimento dell'impermeabilità. Voi a chi credete di più, a una suite di test scientifici o a delle prove empiriche?


Tom's Consiglia

In ogni caso, meglio proteggere l'iPhone X con una bella cover, come questa di ESR ad esempio.