Apple

iTunes: arrivano i film in Italia, anche a noleggio

Anche in Italia è possibile acquistare e noleggiare film tramite iTunes, il famoso negozio virtuale di Apple. La pagina non è ancora ufficiale, ma già tradotta in italiano. Tramite il computer o un dispositivo iOS è quindi possibile accedere anche ai nuovi contenuti video.

iTunes

I prezzi dei pochi film in catalogo vanno da 7,99 a 13,99 euro. Ci sono tuttavia molti titoli elencati ma non disponibili, quindi è possibile che prezzo minimo e massimo possano variare in futuro. Ci sono anche dei cortometraggi, tutti a 1,99 euro. In questo caso si tratta di produzioni non doppiate.

Per quanto riguarda il noleggio il prezzo parte da 2,99 euro. Dopo aver effettuato ogni operazione si hanno 30 giorni per iniziare la visione del film, e altre 48 ore per terminarla prima che il file si cancelli automaticamente. Per ogni video disponibile è possibile vedere una breve anteprima.

Anteprima di Iron Man 2 (13,99 euro) – Clicca per ingrandire

Tutti i contenuti video offerti da Apple sono protetti con sistema DRM, e riproducibili solo su dispositivi autorizzati. Si tratta della stessa scelta iniziale fatta dall’azienda per il settore musicale. Successivamente Apple ha deciso di aggiornare la sua policy (iTunes senza DRM, libere tutte!), e forse farà lo stesso anche per film e serie TV, una volta che questo mercato si sarà stabilizzato.

Introduzione ai film su iTunes – Clicca per ingrandire

La videoteca italiana è chiaramente ancora in costruzione, e infatti l’opzione di noleggio non è facile da trovare. Tuttavia esiste e qualcuno afferma di essere riuscito nell’operazione. È anche possibile d’altra parte che a lavori terminati venga rimossa, considerando anche che Apple ha deciso per ora di limitare questa possibilità a pochi paesi – in verità in questo caso sono le major ad avere l’ultima parola.

Lista di film disponibili e programmati – Clicca per ingrandire

Per Apple e i possessori di iPhone e iPad si tratta certamente di una notizia positiva. L’azienda potrà aumentare ulteriormente i propri fatturati, e i consumatori avranno a disposizione un catalogo ancora più ampio, anche in formato tascabile. Per ora i prezzi sembrano un po’ alti, troppo simili a quelli di un DVD acquistato in negozio, ma in fin dei conti siamo solo all’inizio.