Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Android

Le migliori app Android e iOS del 2018, secondo Google ed Apple

Google ed Apple hanno pubblicato le liste delle migliori applicazioni del 2018, rispettivamente per Android e iOS. Le due aziende hanno scelto un approccio diverso per mostrare le rispettive classifiche, che non sono quindi facilmente confrontabili. Tra il meglio del 2018 per iPhone e quello per Android (lista completa), tuttavia, c’è qualche elemento in comune.

In entrambi i casi troviamo per esempio PUBG Mobile, Fortnite ed Heartstone, giochi che richiamano decine di milioni di giocatori in tutto il mondo, e generano di conseguenza fatturati da sogno per le rispettive case editrici. Anche Gorogoa trova posto in entrambe le liste, riconoscimento che si aggiunge agli altri premi già ottenuti da questo gioco. Nella lista di Google trovano posto anche Life is Strange (già un grande successo su console), Umiro e Returner 77.  Entrambe le piattaforme poi premiano Alto’s Odissey, mentre Apple premia anche The Gardens Between.

Passando alle altre applicazioni, Apple ne premia una per piattaforma come la migliore dell’anno: Procreate Pocket per iPhone, Froggipedia per iPad, Pixelmator Pro per Mac e Sweat: Kayla Itsines Fitnes per Apple TV. L’azienda di Cupertino propone poi una lista delle migliori per la cura di sé stessi, e dedica una pagina agli sviluppatori delle app vincitrici.

Gorogoa

Google premia invece come migliore del 2018 Drops, un’app per imparare le lingue. E sceglie PUBG Mobile come migliore gioco. Il colosso californiano poi propone tre grandi categorie: le più divertenti, le chicche nascoste e le migliori per gli impegni quotidiane. Troviamo app per giocare con le fotografie, la popolarissima No.Draw, Scout FM, Unfold – Create Stories, Mimo: Learn to Code, 10% Happier: Meditation for Difgety Skeptics,  Masterclass, Tasty, Canva, Facetune e molte altre.

Entrambe le liste sono una gran bella occasione di scoprire qualcosa di nuovo, qualsiasi siano i vostri interessi. E sono anche molto utili, perché tra le moltissime applicazioni esistenti può risultare difficile trovare qualcosa che valga la pena. A proposito, voi che cosa aggiungereste alla lista delle migliori app 2018?

Per godersi le migliori app del 2018 ci vuole uno smartphone all’altezza. Come per esempio l’eccellente OnePlus 6T.