Windows

Lenovo abbandona lo Yoga 11, per Windows RT butta male

Lenovo ha bloccato le vendite dell'IdeaPad Yoga 11 con Windows RT sul suo sito web statunitense. Sulla pagina di Lenovo si legge infatti che "lo Yoga 11 non sarà più disponibile su Lenovo.com", ma i consumatori "potranno ancora acquistare questo prodotto presso i rivenditori", probabilmente per esaurire le scorte.

Secondo gli analisti questo significa che il produttore cinese ha intenzione di abbandonare la piattaforma, seguendo le orme di Samsung e aggiungendosi alla lista dei produttori che non vedono in RT una soluzione su cui investire, fra cui nomi celebri come Acer e HP.

IdeaPad Yoga 11 presto non disponibile su Lenovo.com

Non ci sono informazioni relative al numero di Yoga 11 venduti da Lenovo, ma le notizie che arrivano dall'universo di Windows RT non sono certo confortanti. Microsoft ha scoperto le carte proprio nelle ultime ore con la trimestrale, ammettendo il colossale flop di Surface RT, da cui cerca di uscire con i ribassi di prezzo promossi la scorsa settimana.

Se però Microsoft è disposta a lottare per il proprio progetto, non è detto che i produttori OEM debbano fare altrettanto, visto che stanno già combattendo contro una forte crisi di mercato. L'imperativo al momento è incassare più soldi possibile, ed è evidente che le chance per fare utili sono su prodotti di altro tipo.

###old2232###old

Gli analisti insistono nel sostenere che Windows RT non è stato compreso dai consumatori. La nostra sensazione è che la gente abbia capito l'essenziale, ossia che a differenza di Windows 8 non è compatibile con le app x86, e per questo non è disposta a spendere 500 euro. Microsoft ha ancora modo di recuperare, e di abbassare ancora i prezzi per allinearli a quelli Android, ma c'è il rischio che rimanga da sola, perché come ha sottolineato Carolina Milanesi di Gartner per i produttori OEM Windows RT non è una priorità.

Cosa succederà adesso allo Yoga 11, di cui potete leggere la prova dettagliata su Tom's Hardware? Jack Gold, analista di J. Gold Associates, crede che il progetto sarà recuperato con un prodotto con Windows 8. Speriamo, perché il progetto è davvero ottimo.