Android

LG G7 Fit, la nostra anteprima da Berlino

LG G7 Fit rappresenta la variante del G7, di cui vi abbiamo ampiamente parlato nella nostra recensione completa, pensata per la fascia media del mercato. La logica dell'azienda sudcoreana è quella di proporre uno smartphone in grado di offrire prestazioni di livello in un segmento estremamente affollato, che in questo momento ha un peso specifico probabilmente più elevato anche di quello dei top di gamma.

Ecco dunque spiegata la scelta di basare la piattaforma hardware sullo Snapdragon 821, un SoC che non si trova facilmente nella fascia media. Parliamo infatti del processore top di gamma Qualcomm per la prima parte del 2017 che, anche se un pò datato, garantisce ancora oggi ottime performance. Avendo tra le mani il G7 Fit, la prima impressione è proprio quella di uno smartphone scattante e reattivo, fermo restando il fatto che si tratti di aspetti comunque da approfondire nell'utilizzo quotidiano.

Il design richiama quello del G7, con l'utilizzo del vetro per la realizzazione della scocca. Le cornici sono ridotte ma comunque sufficienti a evitare tocchi involontari sullo schermo. C'è il notch, un particolare estetico ormai abbracciato a piene mani dall'azienda sudcoreana. In questo caso la "tacca" non è particolarmente estesa e ospita una fotocamera anteriore da 8 MP, in grado di registrare video in Full-HD fino a 30 fps.

Leggi anche: LG G7 One, ecco il primo Android One dell'azienda sudcoreana

Proprio il comparto fotografico è quello che maggiormente si differenzia rispetto al G7 classico. In questa versione Fit infatti non abbiamo la dual-camera posteriore, bensì un singolo sensore da 16 MP. In tal senso, sarà certamente interessante verificare la qualità degli scatti, divenuta ormai un vero e proprio ago della bilancia in fase d'acquisto. Avremo modo di parlarne in sede di recensione.

DSC02228 copia
DSC02230 copia

La parte software è affidata ad Android 8.1 Oreo, personalizzato con l'ormai nota LG UX. Si tratta di un'interfaccia che, almeno graficamente, cambia l'aspetto del robottino verde. Le funzionalità sono quelle che ben conosciamo, così come le possibilità di personalizzazione. La prima impressione è che l'azienda abbia lavorato bene nella logica di non appesantire troppo la parte hardware.

Leggi anche: Recensione LG Q6, medio gamma con il riconoscimento facciale

Infine, capitolo prezzo e disponibilità. LG G7 Fit arriverà in Italia nel corso dell'autunno e si posizionerà a cavallo tra la serie Q e il G7, probabilmente tra attorno ai 500 euro. Attendiamo comunque notizie più precise da parte dell'azienda sudcoreana, nel frattempo vi lasciamo al nostro video hands-on del dispositivo direttamente dall'IFA 2018.


Tom's Consiglia

LG G7, attuale top di gamma dell'azienda sudcoreana, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon con uno sconto di 300 euro rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.