Cuffie, auricolari e accessori

LG Tone Free FN7 | Recensione

La speranza di LG è sicuramente quella di riuscire a mantenere alto il livello raggiunto finora nella transizione al mercato delle cuffie wireless. L’evoluzione delle Tone Free FN6, che prendono il nome di FN7, introduce la cancellazione attiva del rumore (ANC) e mantiene la funzione di sanificazione grazie all’illuminazione UV integrata nella custodia.

Dai test effettuati possiamo certamente affermare che i passi in avanti ci sono stati, sebbene ci siano ancora alcune migliorie da apportare in termini di performance.

Design e comfort

Il design rimane sostanzialmente identico a quello delle FN6, se non fosse per la piccolissima protuberanza sulla parte superiore, nella quale si trova il sensore tattile. La plastica di cui sono composte sembra essere abbastanza durevole e la colorazione nera aiuta a nascondere meglio eventuali graffi, cosa che si nota di più sulle FN6 o sulle AirPods Pro. Certificate IPX4, non dovrete preoccuparvi di eventuali schizzi d’acqua o del sudore se le indossate mentre fate attività fisica. Ovviamente la protezione non vale nel caso in cui doveste immergere le cuffie nell’acqua, pratica assolutamente da evitare.

Probabilmente la parte più piacevole da guardare è la custodia di ricarica: piccola, leggerissima e con design semplice. Sul lato sinistro troviamo il pulsante per l’accoppiamento con altri dispositivi, mentre sul retro si trova la porta USB-C per la ricarica.

LG Tone Free FN7
LG Tone Free FN7

Sono abbastanza comode da indossare e si adattano molto bene all’orecchio, sebbene qualcuno un po’ più sensibile potrebbe provare un leggero fastidio dopo averle indossate per più di un’ora. Siccome hanno un design in-ear, dovrete spingerle a fondo nel condotto uditivo.

Controlli touch e assistente digitale

I miglioramenti si vedono anche nell’ambito dei controlli touch: oltre a essere più reattivi, è stata migliorata anche la precisione della ‘on-ear detection’, che mette automaticamente in pausa il contenuto in riproduzione quando le cuffie vengono rimosse dall’orecchio (e riprende la riproduzione una volta indossate nuovamente).

Il merito è sicuramente del nuovo sensore. La protuberanza di cui abbiamo parlato prima sembra fare la differenza rispetto al modello precedente. È possibile inoltre registrare delle gestures per velocizzare l’esecuzione dei comandi preferiti. È garantito ovviamente il supporto a Siri e Google Assistant, sebbene i risultati ottenuti dall’utilizzo dei comandi vocali non siano stati propriamente accurati.

Cancellazione attiva del rumore

La cancellazione attiva del rumore funziona, e lo fa anche abbastanza bene. Ma non abbastanza da entrare in competizione con le QuietComfort EarBuds o le AirPods Pro, poiché il lavoro di riduzione sui rumori ad alta frequenza viene svolto in modo preciso e accurato. È possibile quindi ascoltare musica tranquillamente senza essere disturbati troppo dai rumori di sottofondo, come campanelli, persone che parlano o programmi in tv.

Un problema potrebbe essere invece il vento, che le FN7 non riescono a silenziare, oltre ad alcuni rumori che riuscivano a disturbare anche il microfono. La ‘Transparency Mode’ fa il suo dovere, ed è preferibile utilizzarla quando, oltre a riprodurre contenuti multimediali, si ha la necessità di mantenere l’attenzione su eventuali suoni provenienti dall’ambiente esterno.

Qualità dell’audio

Rispetto alle FN6, la qualità dell’audio è rimasta di qualità molto elevata grazie a un miglioramento della risposta sui bassi. Il punto di forza sta anche nella tecnologia ‘Meridian’s Headphone Spatial Processing’, sulla quale LG fa affidamento per garantire una qualità cristallina della voce, apprezzabile al 100% ascoltando capolavori come “I Have Nothing” di Whitney Houston, nella quale ci si può immergere totalmente semplicemente chiudendo gli occhi e lasciandosi trasportare.

Ci si accorge dell’effettivo miglioramento sui bassi, ma c’è ancora un po’ di strada da fare per raggiungere la qualità delle Galaxy Buds Pro e delle Elite 85t.

App e caratteristiche speciali

Dovremmo imparare ad apprezzare di più l’app ‘LG Tone Free’, che troppo spesso passa inosservata nonostante sia un prodotto eccellente. Il design è pulito, spostarsi tra i vari menù è molto semplice e consente di personalizzare al 100% l’esperienza di ascolto. Inoltre (e crediamo che questo sia un grandissimo punto a favore) è stata programmata per analizzare i vostri pattern di utilizzo e adattarsi ad essi per garantirvi la miglior esperienza possibile.

L’equalizzatore presenta quattro preset (Immersive, Bass Boost, Natural, Treble Boost) e due slot nei quali potete salvare i vostri preset customizzati.

Nella sezione ‘Tone Free Lab’ potete trovare inoltre caratteristiche in fase di sperimentazione, sebbene attualmente ve ne sia disponibile solo una: Connection Priority Mode, che, come suggerisce il nome, da la priorità alla connettività delle cuffie in modo da ascoltare la vostra musica con il minor numero possibile di interruzioni.

Troviamo infine i controlli per le notifiche, blocco del touchpad e modalità di ascolto, oltre agli aggiornamenti del firmware, uno slider per il volume, manuale utente e le impostazioni per personalizzare lo schema di controllo del touchpad.

Durata della batteria e custodia di ricarica

La durata della batteria delle Tone Free FN7 è pari a circa 5 ore con la cancellazione del rumore attivata. Non è sicuramente un risultato da prime della classe, considerando che le Sony WF-1000XM3 hanno una durata di 6 ore con ANC attivo, mentre le JLAB Epic Air Sport ANC (un modello che si aggira sui € 90, per intenderci) garantisce addirittura 11 ore di utilizzo. Disattivando la cancellazione del rumore la durata delle FN7 si estende fino a 7 ore.

La custodia di ricarica wireless non spicca neanche in termini di batteria: 14 ore complessive con la cancellazione del rumore attivata, 21 ore senza. Per fare un paragone, quella delle AirPods Pro garantisce 24 ore di ricarica. Nota positiva invece per la ricarica rapida, grazie alla quale in 5 minuti potrete ricaricare le cuffie per un utilizzo effettivo di un’ora.

Qualità delle chiamate

La qualità audio in chiamata è discreto, principalmente perché non fanno un ottimo lavoro nel silenziamento dei rumori di fondo. Nelle videochiamate la qualità sembra essere un po’ più alta, sebbene avremmo preferito un livello del volume leggermente superiore.

Prezzo e disponibilità

Le LG Tone Free FN7 sono attualmente disponibili da Mediaworld a € 179,99 (anche in bundle con la cassa LG XBOOM PL5 a € 199,99) oppure su Amazon a € 169,39 (versione bianca).

Il prezzo è totalmente in linea con il mercato delle cuffie wireless con cancellazione del rumore, stanziandosi in una fascia più economica rispetto alle AirPods Pro o alle Bose QuietComfort EarBuds, sebbene le LG Tone Free FN7 possano tranquillamente competere con modelli più “corazzati” come le Samsung Galaxy Buds Pro e le Jabra Elite Active 75t.

Conclusioni

Se quello che cercate sono un paio di auricolari wireless che garantiscano un’ottima qualità del suono, con cancellazione del rumore attiva e svariati optional, le Tone Free FN7 sono sicuramente un’opzione di qualità. Il miglioramento sui controlli è certamente notevole, così come la custodia di ricarica, molto comoda da portare in giro e che vi evita il disturbo di andare in giro con cavi di ricarica grazie alla funzione di ricarica wireless.

Ci sono più pro che contro nella valutazione di questi auricolari, ma ciò non toglie che le mancanze abbiano un certo peso. La durata della batteria è solo discreta, e il prezzo è un po’ troppo alto rispetto i concorrenti.

Se le trovate a un prezzo conveniente, sono sicuramente un’ottima scelta. Altrimenti, a un prezzo leggermente superiore, si possono acquistare prodotti di qualità un po’ più alta, come le WF-1000XM3 o le Elite Active 75t.

LG Tone Free FN7


Nonostante la durata della batteria solo discreta e il prezzo sopra alla media, le LG Tone Free FN7 offrono un'ottima qualità sonora e una cancellazione del rumore per un prezzo accessibile.

Pro

  • Suono dinamico
  • Controlli touch intuitivi e reattivi
  • Cancellazione del rumore attiva
  • Svariate funzioni disponibili nell'app
  • Più eleganti rispetto alle AirPods Pro
  • Custodia piccola
  • Luce UV per la sanificazione

Contro

  • Durata della batteria solo discreta
  • Il software presenta ancora alcuni bug
  • Il vento disturba molto l'audio