Apple

L’iPhone blocca i server Microsoft Exchange, bannatelo!

Microsoft consiglia di disabilitare iOS 6.1 dai server di posta aziendali, a causa di un bug nel sistema operativo Apple che crea il sovraccarico degli stessi. Il problema era emerso alla fine della settimana scorsa, quando alcune aziende avevano notato che i dispositivi iOS appena aggiornati producevano un numero eccessivo di accessi ai server MS Exchange.

Negli ambienti professionali quasi immediatamente si è consigliato di evitare l'aggiornamento a iOS 6.1, e ieri Microsoft (MS) ha pubblicato una documento ufficiale a riguardo, nel quale si afferma chiaramente che la nuova versione di iOS può compromettere il buon funzionamento dei server.

Mail per iPhone

"Tanto Apple quanto Microsoft stanno esaminando il problema. Pubblicheremo più informazioni non appena possibile. Al momento raccomandiamo di chiedere supporto ad Apple, o tramite i servizi di assistenza contrattuali o tramite il servizio a pagamento", si legge sul documento pubblicato da MS.

Per una soluzione definitiva probabilmente sarà necessario un nuovo aggiornamento di iOS, e non è il caso di aspettarselo in tempi brevi – Apple non è certo famosa per la tempestività degli update. Nel frattempo Microsoft consiglia alle aziende alcune soluzioni temporanee: la prima è cancellare l'abbinamento tra il dispositivo e il server per poi ricrearlo dopo 30 minuti, evitando di includere i calendari.

Agendo sul server è poi possibile limitare il numero di richieste ammesse da parte dei dispositivi iOS 6.1. Infine, la misura più estrema è bloccare completamente l'accesso a iOS 6.1. In questo modo, però, chi usa un iPhone per accedere a un server Exchange sarà "tagliato fuori", a meno di passare al protocollo IMAP, se disponibile.

Ricordiamo che la versione 6.1 di iOS è stata pubblicata alla fine di gennaio, con lo scopo di aumentare il numero di operatori telefonici con i quali è possibile usare la connettività LTE. Come spesso accade sono stati moltissimi gli utenti che hanno aggiornato più o meno immediatamente, ma chi non l'ha ancora fatto probabilmente dovrebbe aspettare – soprattutto chi non ha un iPhone 5, l'unico smartphone di casa Apple compatibile con le reti di nuova generazione.

Chi usa Microsoft Exchange sul proprio iPhone, per lavoro o per uso personale, dovrebbe quindi restare con iOS 6.0. A meno che non si possieda un 4S: in questo caso c'è infatti da affrontare un dilemma, perché l'aggiornamento alla versione 6.1.1 risolve problemi che per alcuni sono anche peggiori di quelli con i server Exchange.