Android

L’originale mini-smartphone prodotto da un’azienda di tostapane giapponese

Durante un evento tenutosi a Tokio, l’azienda giapponese Balmuda conosciuta principalmente per i suoi tostapane di fascia alta ha annunciato il suo primo smartphone Android. Si tratta di un dispositivo dalle dimensioni estremamente compatte e dalla forma unica, vi piacerebbe poterlo acquistare?

Balmuda Phone

Chiamato semplicemente Balmuda Phone, è il prodotto di debutto di Balmuda Technologies, una nuova divisione dell’azienda precedentemente conosciuta per eleganti elettrodomestici di qualità come purificatori d’aria e cuociriso. Il tostapane di Balmuda, in particolare, ha un enorme seguito in Giappone.

Secondo il CEO dell’azienda, Gen Terao, gli smartphone di recente sono diventati troppo grandi e difficili da utilizzare. Nella realizzazione di Balmuda Phone, dunque, compattezza e maneggevolezza sono stati gli obiettivi principali.

Balmuda Phone ha un display da 4,9″ in formato 16:9 e risoluzione 1080p, il che rende questo pannello incredibilmente nitido per via dell’alta densità di pixel. Nonostante lo smartphone abbia uno spessore di ben 13,7mm nel suo punto più alto, la sua forma va ad assottigliarsi in modo aggressivo man mano che ci si avvicina ai bordi, in modo simile ai vecchi iMac di Apple.

Balmuda Phone

C’è una singola fotocamera dotata di un sensore da 48 megapixel nell’angolo in alto a destra, al lato opposto rispetto al sensore di impronte digitali posizionato in alto a sinistra. La fotocamera frontale da 8 megapixel è contenuta in un foro in alto a destra nel display.

Non aspettatevi specifiche da top di gamma però, Balmuda Phone sotto la scocca monta un chip Qualcomm Snapdragon 765, 6GB di RAM e 128GB di memoria interna, probabilmente a causa di problemi nello smaltire il calore generato da chip più potenti in form factor così contenuti.

La batteria da soli 2500mAh potrebbe essere decisamente sotto tono, tuttavia lo smartphone dispone per lo meno della ricarica wireless per recuperare energia ogni volta che ce n’è l’occasione.

Balmuda Phone

Come affermano i colleghi di The Verge che hanno messo le mani sul dispositivo, il software basato su Android 11 è molto diverso da quello che si trova sulla maggior parte degli smartphone Android in circolazione.

La schermata iniziale interattiva è molto strana, con vari elementi personalizzabili per diverse scorciatoie. Gli swype orizzontali permettono di passare tra alcuni dei software integrati, come un calendario, un’app per le note e una calcolatrice.

Balmuda Phone

Il Balmuda Phone sarà disponibile in Giappone tramite contratto con SoftBank alla fine di questo mese, e Balmuda venderà direttamente un modello sbloccato per 104.800 yen (circa 807,56 euro).

La cifra potrebbe sembrare decisamente elevata per uno smartphone compatto con queste specifiche, ma anche 300 euro per un tostapane sono tanti. In entrambi i casi si paga per il design e l’esperienza utente piuttosto che per i materiali, e questo prodotto chiaramente non è rivolto a chiunque voglia un top di gamma Android convenzionale.

Siete persone da smartphone a conchiglia? Samsung Galaxy Z Flip3 è disponibile su Amazon!