Apple

MacBook Air e MacBook Pro, la differenza è davvero solo la ventola?

MacBook Air e MacBook Pro sono i primi computer a essere basati sul nuovo chip M1, processore proprietario annunciato nella giornata di ieri da Apple di cui vi abbiamo parlato in un articolo dedicato. È l’inizio di una rivoluzione che porterà il colosso di Cupertino ad abbandonare definitivamente le CPU Intel in favore di quelle proprietarie basate su architettura ARM. Avere a disposizione un chip progettato in casa porterà a un’integrazione tra hardware e software senza precedenti, analogamente a quanto già avviene tra iPhone e iOS.

Al termine della presentazione avvenuta in streaming direttamente dall’Apple Park, una delle domande più gettonate è stata: ma davvero la differenza tra i nuovi MacBook Air e MacBook Pro è la ventola? La caratteristica peculiare del primo, in effetti, è l’assenza di una ventola per ridurre il calore generato dal sistema che viene disperso invece da un dissipatore in alluminio. La variante Pro, al contrario, dispone di una ventola definita da Apple come “soluzione di raffreddamento attivo” che – come su Mac Mini – dovrebbe consentire di sostenere le massime prestazioni più a lungo. Difficile dire qual è la soluzione migliore. Potremo avere una risposta solo in sede di recensione.

Insomma, sembrano quasi identici ma in realtà ci sono altri piccoli elementi – oltre alla ventola – che li differenziano. Il processore è lo stesso (M1) così come le configurazioni disponibili ma il MacBook Air con SSD a partire da 256 GB (prezzo di partenza 1.159 euro) arriva con una GPU a 7-core, al contrario del modello con SSD a partire da 512 GB (prezzo di partenza 1.429 euro) e del MacBook Pro dove invece ci sono 8-core. Anche in questo caso, solo i test in fase di recensione ci potranno dire se si tratta di una differenza sostanziale o meno.

MacBook Pro, poi, gode di un display leggermente più luminoso (500 nits contro 400 nits) e di una batteria più capiente (58,2 Wh contro 49,9 Wh) che – a detta di Apple – dovrebbe assicurare 2 ore in più di autonomia (fino a 17 ore di navigazione web contro 15 ore). MacBook Air, infine, non ha a disposizione la Touch Bar presente invece sul modello Pro.

Per il resto, nessun’altra differenza se non il prezzo di vendita che ricapitoliamo di seguito:

  • MacBook Pro: 8/256 GB a 1.479 euro – 8/512 GB a 1.709 euro
  • MacBook Air: 8/256 GB a 1.159 euro – 8/512 GB a 1.429 euro

Entrambi sono già disponibili al pre-ordine, con le spedizioni che partiranno già la prossima settimana.

Il nuovo iPad Air è disponibile all’acquisto su Amazon anche a rate. Lo trovate a questo link.