Tom's Hardware Italia
Android

MediaTek, il processore 5G arriverà nel Q1 2020

Il processore MediaTeK 5G è realizzato con processo produttivo a 7nm. Impiega la CPU con architettura ARM Cortex-A77 combinata con la nuova GPU Mali-G77 e integra il modem 5G Helio M70.

La produzione di massa del processore 5G di MediaTek partirà nel corso del primo trimestre del 2020, con i primi campioni che verranno consegnati ai clienti entro la fine del 2019. L’annuncio è stato fatto dal CEO Cai Lixing durante la conferenza stampa organizzata per annunciare i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale del 2019 in cui la società taiwanese ha registrato un aumento delle entrate dell’1.8% su base annua.

Il processore – di cui non conosciamo attualmente il nome – era già stato annunciato a fine maggio in occasione del Computex di Taipei e integra il modem 5G Helio M70, capace di fornire una velocità in download fino a 4,7 Gbps e di 2,5 Gbps in upload. Sulla base delle caratteristiche tecniche condivise dal produttore, il SoC impiega la più recente CPU con architettura ARM Cortex-A77 combinata con la nuova GPU Mali-G77.

Realizzato con processore produttivo a 7 nm FinFET, è in grado di supportare fotocamere fino a 80 Megapixel con codifica e decodifica di video fino alla risoluzione 4K a 60 fps. MediaTek specifica, inoltre, che è stata integrata l’ultima unità di elaborazione per intelligenza artificiale (APU 3.0) per funzioni avanzate. Il modem, invece, consentirà la connettività multimodale da 2G a 5G senza perdita di segnale supportando la banda nello spettro sub-6 GHz.

I primi dispositivi con a bordo il processore 5G di MediaTek sono attesi dunque entro la prima metà del 2020 quando il nuovo standard di rete avrà trovato maggiore diffusione.

OnePlus 7 Pro, nella versione da 12 Gigabyte di RAM, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon. Lo trovate a questo link.