Tom's Hardware Italia
Android

Mercato smartphone, in Italia non c’è più posto

Samsung, Apple e Huawei si dividono il mercato smartphone italiano, lasciando ai concorrenti solo le briciole. È quanto emerge dall'indagine realizzata da StatCounter, che ha posto la lente d'ingrandimento sull'andamento del settore dei dispositivi mobili. Nel nostro Paese sembra essersi instaurato una sorta di triumvirato che, almeno nel breve periodo, sarà difficile da scalfire. Come già […]

Samsung, Apple e Huawei si dividono il mercato smartphone italiano, lasciando ai concorrenti solo le briciole. È quanto emerge dall'indagine realizzata da StatCounter, che ha posto la lente d'ingrandimento sull'andamento del settore dei dispositivi mobili. Nel nostro Paese sembra essersi instaurato una sorta di triumvirato che, almeno nel breve periodo, sarà difficile da scalfire.

Come già emerso da altre indagini, Samsung guida il mercato smartphone italiano con un market share del 36,37%. Alle sue spalle Apple con il 25,51%, mentre il terzo gradino del podio è occupato da Huawei con il 20,75%. Al quarto posto LG con il 3,12% seguita a ruota da ASUS con il 2,48%, entrambe nettamente staccate dalle prime tre posizioni.

StatCounter vendor IT monthly 201702 201802
Clicca per ingrandire

Sommando queste percentuali, Samsung, Apple e Huawei avrebbero in mano l'82,63% del mercato smartphone italiano. Si tratta di dati aggiornati a febbario 2018, che consentono tra l'altro di verificare l'andamento delle tre aziende nell'arco degli ultimi 12 mesi, partendo da febbraio 2017.

Leggi anche: Mercato smartphone in Italia, boom di Huawei con +413%!

In particolare, Samsung appare in ripresa dopo una flessione che avrebbe visto il suo picco massimo nella seconda parte del 2017. Apple invece sembra aver vissuto un momento particolarmente positivo a novembre 2017, evidentemente in concomitanza con l'arrivo sul mercato di iPhone 8, 8 Plus e iPhone X.

iPhone X iPhone 8 iPhone 8 Plus differenze 2

Al contrario, Huawei continua la propria crescita costante. L'azienda cinese ha ormai preso piede in Italia, e la percezione è certamente quella di un brand di alto livello. Sarà significativo verificarne l'andamento nel corso del 2018, soprattutto in relazione alla fascia dei top di gamma, probabilmente l'ultimo vero gap esistente, in termini di vendite, rispetto a Samsung e Apple.

La fotografia del mercato smartphone italiano offerta da StatCounter lascia poche speranze agli altri brand. Pur non trattandosi di stime ufficiali, non è certamente la prima indagine secondo la quale la torta viene in buona parte suddivisa tra Samsung, Apple e Huawei. Un dominio che, come detto in apertura, sarà difficile da scalfire nel breve periodo.

xiaomi italia facebook

Uno dei brand maggiormente accreditati a svolgere questa "mission impossible" è senza dubbio Xiaomi. Stiamo parlando del quinto produttore mondiale di smartphone, che proprio recentemente ha annunciato il proprio ingresso nel mercato italiano. L'eccellente rapporto qualità/prezzo dei dispositivi di questa azienda, sperando che venga in buona parte mantenuto anche in Italia, potrebbe rappresentare la chiave per scardinare questo triumvirato.

Leggi anche: Xiaomi in Italia, partono le assunzioni

Come probabile outsider potrebbe infine esserci Nokia. Il primo anno del progetto imbastito da HMD Global è stato positivo, almeno a livello globale. Il brand dell'azienda finlandese possiede ancora un appeal importante sugli utenti italiani, ma ha una quota mercato lontana dalle aziende che attualmente dominano il settore. Chissà che, tra qualche anno, il gap non possa ridursi.


Tom's Consiglia

Siete alla ricerca di uno smartphone con ottime prestazioni, prezzo contenuto e aggiornamenti software garantiti nel tempo? Xiaomi Mi A1, basato su Android One, può essere la scelta giusta.