Tom's Hardware Italia
Android

Microsoft fa i soldi con Android, svelata la lista dei brevetti

Il governo cinese ha svelato la lista di brevetti grazie a cui Microsoft guadagna dai produttori Android.

Il governo cinese ha reso pubblica la lista di brevetti posseduti da Microsoft, grazie ai quali l'azienda di Redmond riesce a guadagnare tra uno e due miliardi di dollari ogni anno. Per circa il 70% (stima) dei prodotti venduti, infatti, una parte del prezzo finisce direttamente nelle tasche di Microsoft.

Negli ultimi tre anni infatti Microsoft ha convinto molte aziende che producono dispositivi Android (HTC, Sony, etc) a pagare i costi di licenza. In questo periodo però la società fondata da Bill Gates ha anche mantenuto nel più stretto riserbo sulla lista dei brevetti stessi.

Ebbene, a forzare la trasparenza sulla questione ci ha pensato il Ministero per il Commercio cinese (MOFCOM), che ha pubblicato la lista (versione lunga e versione corta). Al suo interno troviamo tanto tecnologie sviluppate da Microsoft quanto brevetti acquistati nel tempo, come quelli Nortel che furono comprati dal Consorzio Rockstar (vedi anche Microsoft e Apple alleate per colpire e affondare Google e Google difende Android: innocenti fino a prova contraria).

Il paniere include brevetti essenziali, ma anche tanti altri che non lo sono e che riguardano l'uso sinergico di rete GSM e GPS per determinare la posizione, la gestione dello spazio disponibile a schermo quando si usa il browser, la gestione di eventi ricorrenti, il tracciamento dell'utente collegato alla rete Wi-Fi e tanto altro. È rilevante inoltre il fatto che molti brevetti non riguardano solo Android ma gli smartphone in generale.

Curiosamente Mofcom ha pubblicato la lista solo nelle pagine in cinese, forse per addolcire un pochino la pillola a Microsoft – che probabilmente non ha apprezzato affatto questa trasparenza forzata.