Windows

Microsoft Surface Phone per imitare Apple e snobbare Nokia

Microsoft produrrà autonomamente gli smartphone con Windows Phone. La casa di Redmond avrebbe già preso contatto da quattro mesi con i produttori taiwanesi per concretizzare il suo piano, e il presunto "Microsoft Surface Phone"  potrebbe arrivare in commercio entro i primi sei mesi del 2013. Tutte indiscrezioni pubblicate dal China Times, spifferate dalle solite fonti vicine ai produttori taiwanesi.

L'azienda di Redmond sarebbe spinta dagli stessi motivi per i quali ha progettato i tablet Surface: non vorrebbe  lasciare tutto lo sviluppo dei prodotti "in mano a terze parti" quindi avrebbe deciso di occuparsi direttamente della selezione dei materiali, del design, della scelta dei servizi da integrare e delle caratteristiche hardware e software.

Il rendering di un potenziale Surface Phone

Le analogie fra i tablet Surface e l'ipotesi di futuri smartphone non sono nuove: dopo il loro annuncio e le spiegazioni di Bill Gates in molti avevano pensato a un'ipotesi simile. Da un certo punto di vista potrebbe essere una scelta vincente: ci sarebbe una sinergia diretta fra hardware e software e un controllo totale su aggiornamenti e funzioni, in stile Apple.

In più un eventuale "Surface Phone" potrebbe avere la stessa funzione che hanno i Nexus per Google: fare da esempio per far capire agli altri produttori le potenzialità del software.

Peccato che ci sia un ostacolo difficile da aggirare: il contratto con Nokia. A meno di un'acquisizione dell'azienda finlandese da parte di Microsoft, infatti, Nokia gode del vantaggio di avere la precedenza sulle novità di Windows Phone e della possibilità di mettere in commercio terminali con caratteristiche esclusive rispetto alla concorrenza. Sono previsti inoltre il contributo nella progettazione hardware e la partecipazione ai proventi di Microsoft.

###old1741###old

In sostanza, è come se i Surface Phone ci fossero già e fossero banalmente i Nokia Lumia: prodotti che Microsoft sviluppa a stretto contatto con la casa finlandese sotto tutti i punti di vista, e che in linea teorica dovrebbero costituire la massima espressione del potenziale dei sistemi Windows Phone.

Qualcuno potrebbe obiettare che l'alleanza con Nokia finora non ha sbaragliato la concorrenza Android e iOS. Vero, però Microsoft ha le sue colpe, perché Nokia ha dimostrato con i Lumia 920 di saper produrre terminali innovativi quando la piattaforma software lo permette.