Android

Conclusoni

Pagina 7: Conclusoni

Conclusioni

L’MPX200 si distingue a livello estetico per l’elegante cover nero lucido. Il bundle è
abbastanza completo; un auricolare
e una SD card avrebbero completato l’offerta, comunque la memoria di base ammonta a ben 32 MB, sufficienti per le necessità dei più.

L’utilizzo del sistema operativo di Microsoft è un po’ ostico,
specialmente per chi è abituato a smart phone con
altri sistemi operativi come Symbian, implementato da Nokia. Il tipo di approccio Microsoft
prevede un utilizzo continuo dei tasti "Backspace" e "Home",
completamente inusuale per tutti i cellulari classici o quelli con altri S.O.
Per esempio siamo abituati, per tornare alla schermata principale, a premere
il tasto per "riagganciare al chiamata", la classica cornetta rossa.
L’azione in questo caso è collegata al solo tasto Home.

A parte questi piccoli problemi di "feeling", abbiamo molto apprezzato l’interfaccia della schermata
principale che permette di tenere sotto controllo SMS, Email, MMS e Agenda,
nonché di accedere facilmente ai programmi
utilizzati più frequentemente.

Purtroppo ci sono due grosse carenze (per un
cellulare di questo livello): mancano fotocamera integrata e connessione Bluetooth.
Se la prima lacuna può essere colmata facendo ricorso a una fotocamera esterna, la mancanza
della connessione senza fili è un difetto grave.

Pro

•  Design a conchiglia
•  Ottima ricezione
•  Interfaccia pratica e fruibile

Contro

•  Mancano BlueTooth, fotocamera integrata e auricolare di serie
•  Scarsa durata della batteria

In generale, il Motorola MPX200 è un buon telefono, dotato di un S.O.
che necessita solo di un po’ di pratica per essere imparato a dovere. È un
prodotto indirizzato soprattutto a un pubblico business che non utilizza il
cellulare solo per telefonare o mandare SMS ma necessita di un potente PIM multifunzione. E che può o vuole fare a meno di connettività Bluetooth.