Android

Motorola RAZR, lo smartphone pieghevole arriverà il 6 febbraio: si parte dagli USA

La parola ritardo sembra accomunare il destino della commercializzazione degli smartphone pieghevoli. Dopo il Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X, anche Motorola RAZR ha subito dei ritardi. La commercializzazione sarebbe dovuta partire a dicembre, ma è stata rimandata a causa – a detta della società – di una domanda superiore alle aspettative. Ora, abbiamo una nuova data: il 6 febbraio con prenotazioni aperte a partire dal 26 gennaio.

Una tempistica questa relativa al mercato statunitense che non dovrebbe differire molto rispetto a quella italiana, di cui al momento non si hanno informazioni precise, dove lo smartphone arriverà in esclusiva con TIM. Le prenotazioni infatti saranno attive anche nel Regno Unito con qualche giorno di anticipo (22 gennaio). Insomma, pare proprio che lo smartphone che ha riportato in vita l’iconico marchio RAZR sia pronto a debuttare sul mercato.

In questo momento, le tempistiche di rilascio rivestono un ruolo fondamentale per Motorola. Samsung dovrebbe presentare il successore del Galaxy Fold qualche giorno dopo (l’11 febbraio) assieme alla nuova gamma Galaxy S20 durante l’evento Galaxy Unpacked 2020.

Considerando come Galaxy Z Flip – questo dovrebbe essere il nome del secondo smartphone pieghevole del produttore sudcoreano – potrebbe non essere commercializzato immediatamente, la disponibilità di Motorola RAZR sul mercato potrebbe avvantaggiare la casa alata anche in relazione al prezzo di vendita. Non bisogna dimenticare, infatti, che per quanto serviranno 1.599 euro per portarsi a casa Motorola RAZR, il prezzo resta comunque inferiore ai diretti concorrenti.

Xiaomi Mi Note 10 con fotocamera da 108 Megapixel è disponibile all’acquisto su Amazon a 443 euro, tramite questo link.