Tom's Hardware Italia
Android

Nexus 5 con Android 4.4 Kitkat da 349 euro: è ufficiale

Google ha presentato il Nexus 5 con Android 4.4 Kitkat. Il prodotto è disponibile a partire da 349 euro, con hardware da prodotto di fascia alta. Il sistema operativo porta tante migliorie ed è ottimizzato per consumare meno RAM.

Google ha presentato il nuovo Nexus 5 con Android 4.4 Kitkat. Acquistabile da oggi in Italia in modalità sbloccata e senza contratto direttamente su Google Play (e così anche negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Francia, Germania,  Spagna, Giappone, Corea e presto anche in India) a un prezzo base di 349 euro (16 GB, 399 euro per il 32 GB), questo terminale è stato realizzato da LG come il precedente Nexus 4.

Confermate le specifiche trapelate nelle ultime settimane: in dimensioni di 69,17 x 137,84 x 8,59 mm per 130 grammi di peso abbiamo un terminale con uno schermo IPS da 4,95" con risoluzione 1920 x 1080 (445 ppi), protezione Gorilla Glass 3, chip Qualcomm Snapdragon 800 a 2.3 GHz (Adreno 330 a 450 MHz), 2 GB di RAM e 16 / 32  GB di capacità per l'archiviazione dati.

La batteria è da 2300 mAh e secondo Google offre un'autonomia in conversazione di 17 ore, mentre in standby si arriva  a 300 ore. L'azienda indica anche una durata in navigazione Internet di 8,5 ore tramite Wi-Fi e fino a 7 ore su LTE. Oltre alla connettività 4G abbiamo il Wi-Fi dual-band (2.4G/5G) 802.11 a/b/g/n/ac, NFC (Android Beam) e Bluetooth 4.0 LE.

La fotocamera posteriore è da 8 MP con stabilizzatore ottico, mentre quella frontale è da 1,3 MP. "La nuova modalità HDR+ – per la fotocamera posteriore – consente di scattare foto in rapida successione e di combinarle al meglio in un'unica immagine. Le foto scattate di giorno risultano vivide con ombre ben definite, quelle in presa notturna sono nitide con un basso livello di rumore", segnala Google, aggiungendo che grazie alla funzionalità Photo Sphere si possono creare foto panoramiche a 360°.

Presente un sistema incorporato per la ricarica wireless, un altoparlante integrato, un jack audio da 3,5 mm, una porta micro USB e un doppio microfono. Pulsanti del volume e di accensione sono in ceramica. Da segnalare anche che sul Play Store trovate anche delle cover per il terminale, la QuickCover LG che assicura una protezione integrale a 40 euro e la custodia bumper a 30 euro.

Come da indiscrezioni di questa mattina, con Kitkat Google ha ridotto "sensibilmente lo spazio di memoria occupato da Android rimuovendo servizi in background non strettamente necessari e riducendo l'impiego di memoria da parte di alcuni applicativi sempre in uso. Lo abbiamo fatto per Android ma anche per tutti i servizi Google come Chrome e YouTube. La RAM (o memoria) è una delle componenti più costose del telefono e a partire da ora Android può operare agevolmente su dispositivi con 512MB di RAM che sono poi tra i più diffusi nel mondo, rendendo così tutte le migliorie di Android 4.4 accessibili al prossimo miliardo di proprietari di smartphone", si legge sul blog di Google Italia.

La nuova modalità immersiva, inoltre, metterà il contenuto in evidenza nascondendo gli elementi di interfaccia non necessari. "Dietro l'eleganza del design si nasconde l'efficienza. Prendete ad esempio l'applicazione Telefono, che per molte persone non è cambiata particolarmente dai tempi dei cellulari tradizionali. Ora abbiamo reso il sistema di chiamata ancora più semplice permettendovi di cercare tra i vostri contatti, luoghi nelle vicinanze e addirittura tra gli account associati alle app Google (ad esempio la vostra directory aziendale), direttamente dall'applicazione. Grazie alla nuova versione dell'app Hangout, tutti i vostri SMS e MMS saranno organizzati in un unico posto, insieme alle altre conversazioni e video chiamate".

Con un semplice swipe sulla schermata home potrete accedere a Google Now. Con il comando "OK, Google" potrete attivare Google sfruttando la ricerca vocale, mandare un messaggio, ottenere indicazioni stradali o addirittura ascoltare una canzone. "Nelle prossime settimane miglioreremo ulteriormente Now grazie a delle nuove schede che vi daranno accesso ad informazioni contestuali di vostro interesse come ad esempio aggiornamenti dai vostri siti o blog preferiti", afferma la casa di Mountain View.

Le applicazioni Android possono ora stampare ogni tipo di contenuto via Wi-Fi o servizi ospitati su cloud come Google Cloud Print. C'è inoltre un nuovo framework per l'accesso all'archiviazione che permette agli utenti di navigare e aprire documenti, immagini e altri file tramite il loro provider per l'archiviazione dei documenti preferito. Android 4.4 introduce anche il cosiddetto "sensor batching", una nuova ottimizzazione che può ridurre drasticamente i consumi.

"Android lavora con l'hardware per collezionare e distribuire in modo efficiente gli eventi del sensore in lotti, anziché individualmente quando vengono rilevati. Ciò consente al processore di rimanere in uno stato di idle a basso consumo fino a quando i lotti vengono consegnati. Tutto questo è utile per i casi d'uso come il fitness, il tracking della posizione, il monitoraggio e altro". Questa funzione è disponibile sul Nexus 5 da subito, mentre Google sta lavorando con i partner per portarla su altri prodotti.

Android 4.4 aggiunge anche il supporto a due nuovi sensori compositi – step detector e step counter – che permettono alle app contapassi di capire se state camminando, correndo o salendo le scale. Step detector analizza l'input dell'accelerometro per riconoscere quando un utente ha fatto un passo, poi innesca un evento a ogni passo. Step counter tiene traccia del numero totale di passi dall'ultimo riavvio del dispositivo e attiva un evento a ogni cambiamento nel conteggio dei passi. Anche in questo caso tutto questo è per ora disponibile solo sul Nexus 5.

È inoltre possibile scegliere quale applicazione usare come sistema predefinito per gli SMS. Host Card Emulation (HCE) permette agli sviluppatori di creare servizi per consentire ai dispositivi di emulare carte fisiche per effettuare pagamenti, guadagnare premi fedeltà, entrare negli edifici con soluzioni elettroniche di sicurezza e accedere al sistema pubblico dei trasporti. Il tutto grazie alla tecnologia NFC (Near-Field Communication).

Ci sono poi altre migliorie, grandi e piccole, e potete trovarle elencate a questo indirizzo, in inglese. Nelle prossime settimane la piattaforma Android 4.4 KitKat integrata nel Nexus 5 sarà disponibile anche per i dispositivi Nexus 4, 7, 10, il Samsung Galaxy S4 e HTC One Google Play edition.