Tom's Hardware Italia
Windows

Nokia consegna 8,8 milioni di Lumia, ma è ancora in perdita

8,8 milioni di Lumia consegnati da Nokia nel terzo trimestre 2013.

I Lumia cominciano a piacere al grande pubblico. Nel terzo trimestre del 2013 l'azienda ha consegnato 8,8 milioni di Lumia, con un incremento del 19% rispetto al precedente primato di 7,4 milioni di smartphone, relativo al secondo trimestre 2013. Il confronto più interessante è con il dato dello stesso periodo dello scorso anno, che era di 2,9 milioni di consegne. Dall'annuncio della gamma con Windows Phone, nel novembre 2011, fino al 30 settembre 2013 l'azienda ha consegnato complessivamente 36,1 milioni di Lumia.

Complice il successo in America del Nord (Stati Uniti, Canada e Messico), dove sono stati consegnati 1,4 milioni di smartphone, in crescita del 366 percento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A ingrossare i volumi sono stati per lo più i dispositivi di fascia economica, primo fra tutti il Lumia 520, che è il prodotto Windows Phone più popolare al mondo.

I Lumia 520 sono i più venduti

Rilevanti anche le consegne di 55,8 milioni di cellulari e feature phones della serie Asha, con un passo avanti del 4% rispetto al trimestre precedente. La notizia migliore riguarda la liquidità netta di 2,4 miliardi di euro (anche se in flessione rispetto ai 4,1 miliardi di euro del trimestre precedente). La divisione Nokia Solution & Networks registra un fatturato di 2,592 miliardi di euro (-26% annuo e -7% rispetto al trimestre precedente) ma alla fine mette comunque in cassa utili per 166 milioni di euro. La divisione dei servizi Here registra un utile di 14 milioni di euro, in calo però del 20% su base annua e del 9 percento rispetto al secondo trimestre 2012.

###old2546###old

La divisione NSN resterà sotto il controllo di Nokia anche dopo la finalizzazione dell'acquisizione di Microsoft, mentre la divisione Here rimane di proprietà di Nokia, salvo per l'accordo di cooperazione e sfruttamento delle proprietà intellettuali sottoscritto con Microsoft. La divisione Device & Services, che è invece quella che passerà di mano, ha registrato un fatturato di 2,898 miliardi di euro, in crescita del 6% rispetto al secondo trimestre 2013 (2,72 miliardi di euro), ma in calo del 19 percento su base annua.

I dati trimestrali – Clicca per ingrandire

Complessivamente l'ultimo trimestre di Nokia è in chiaroscuro: si registra una perdita netta pari a 91 milioni di euro, superando le aspettative degli analisti di Bloomberg, che avevano messo in conto una perdita di 171,5 milioni di euro. Il fatturato è stato di 5,662 miliardi di euro, contro i 7,24 miliardi di dodici mesi fa e i 5,695 miliardi del trimestre precedente. L'utile operativo è arrivato a 118 milioni di euro: un passo avanti notevole rispetto alla perdita di 564 milioni del terzo trimestre del 2012.