Windows

Nokia leader nei Windows Phone, gli altri aspettano Apollo

Nokia è leader nel mercato Windows Phone e lo ha riconfermato al Mobile World Congress, svelando due nuovi terminali tra cui l’interessante Lumia 610. L’ascesa dell’azienda di Espoo è stata fulminante, con l’introduzione sul mercato del Lumia 800 e del 710, ma anche grazie a una campagna marketing martellante e ben congeniata.

In questi giorni circolano indiscrezioni sulla volontà di Nokia di realizzare un Windows Phone con tastiera fisica e touchscreen, una sorta di Blackberry con sistema operativo Microsoft, o se preferite rimanere all’interno dell’azienda qualcosa di simile all’E6. Immaginarlo e ipotizzarne il funzionamento è difficile, quindi non resta che attendere.

L’altra notizia riguarda la sperimentazione di Microsoft (e perciò anche Nokia) con un system on chip MSM8960 dual-core a 1.5 GHz (Qualcomm Snapdragon S4), che potrebbe salire a bordo di alcuni Windows Phone 8 nella seconda metà del 2012.

Proprio la nuova versione dell’OS, nome in codice Apollo, dovrebbe spingere gli altri partner di Microsoft, come HTC e Samsung, a realizzare nuovi prodotti. In questi giorni le due aziende non hanno presentato novità, ma voci e dichiarazioni rubano fanno intuire che hanno in serbo qualcosa proprio per la seconda parte dell’anno. Fino ad allora l’ecosistema Windows Phone sarà legato a doppio filo ai successi (o agli insuccessi) di Nokia.

Stando alle indiscrezioni trapelate sinora, la versione Apollo dell’OS mobile sarà basata su kernel Windows NT, supporterà processori fino a quattro core, quattro risoluzioni differenti per gli schermi, la tecnologia Near Field Communications per i pagamenti elettronici e la condivisione di contenuti tra dispositivi e l’archiviazione attraverso microSD rimovibili. Già tutto questo fa pensare a una mezza rivoluzione, ma non è finita qui.

Windows Phone 8 avrà Internet Explorer 10 Mobile, con tecnologia di compressione dei dati lato server per il rendering rapido delle pagine Web. È previsto una grosso miglioramento per quanto riguarda la sincronia di contenuti con Windows 8 e Xbox tramite SkyDrive, senza dimenticare il backup e le funzioni di codifica delle informazioni.

Non dovrebbe inoltre mancare una migliore applicazione Skype, che ha debuttato in Beta pochi giorni fa. Purtroppo per ora le sue funzioni sono limitate e nonostante sia prevista la versione finale per aprile, Skype ha fatto sapere che a causa di limiti della piattaforma non sarà possibile implementare il funzionamento in background. Che disdetta. Maggiori informazioni sulle possibili novità di Windows Phone 8 Apollo potete leggerle qui.