Windows

Test sintetici

Pagina 6: Test sintetici

Test sintetici

Le qualità fotografiche del Nokia Lumia 1020 ci hanno indotto ad effettuare un provocatorio test – confronto tra il prodotto Nokia, la compatta e la reflex media, utilizzando per lo smartphone la stessa metodologia di prova utilizzata per i corpi macchina professionali. I risultati medi per reflex e compatte si riferiscono a tutti i prodotti finora testati da Tom's Hardware nelle rispettive categorie.

Risoluzione a 100 ISO, centro

Abbiamo voluto innanzitutto dare uno sguardo ai target di risoluzione per una valutazione visiva, che ci ha confermato l'eccellente impressione avuta dagli scatti nel mondo reale. Già in modalità standard (5 Mpixel), saremmo portati ad assegnare al Lumia 1020 oltre 1500 LW/PW, che salgono a oltre 1800 in modalità HiRes – incredibile, considerate le dimensioni dell'ottica.

L'analisi numerica, sintetizzata dal primo grafico, fornisce qualche dettaglio ulteriore. In modalità standard, il software assegna al Lumia un punteggio di quasi 1900 LW/PH, con un'estrema somiglianza tra il dato corretto (cioè compensato applicando una maschera di nitidezza standard) e non corretto; questo ci dice che l'immagine è equilibrata ed efficace già appena scattata.

La modalità HiRes consente di ottenere maggiore informazione, e lo si vede chiaramente a occhio nudo, ma i più attenti noteranno anche che l'immagine in questo modo è decisamente più "morbida", meno incisa. Questo è bene evidenziato dalle due barre del grafico, che mostrano come dopo elaborazione (dato corretto, barra blu) si possano ottenere valori davvero notevoli, mentre in assenza di elaborazione l'eccessiva morbidezza dell'immagine risulta penalizzante. In assoluto, il Lumia 1020 dimostra in questo settore di non essere molto lontano da una buona compatta.

Risoluzione a 100 ISO, centro – HiRes

Continuando a parlare di risoluzione, ma spostandoci dal centro all'estremo del fotogramma, si comprende tutta l'importanza di avere davanti al sensore una buona lente: reflex e compatte "tengono", il Lumia 1020 crolla. La modalità HiRes risulta, qui, più un limite che un vantaggio.

L'analisi del comportamento cromatico mostra poi altri limiti dell'approccio "smartphone". Le tinte risultano eccessivamente sature nel tentativo di apparire accattivanti, ma in questo modo appaiono anche decisamente innaturali (oltre il 150% di saturazione a 100 ISO). L'errore cromatico è abbondantemente sopra la media delle compatte, e la situazione non migliora certo includendo nella valutazione anche la componente luminanza – il Lumia 1020 ha infatti anche una marcata tendenza alla sovraesposizione, presumiamo sempre nell'intendo di restituire immagini brillanti e piacevoli senza necessità di ritocco.

100 ISO

100 ISO HiRes

1600 ISO

1600 ISO – HiRes

Il rumore segue l'ineluttabile legge della dimensione del sensore. Già a 100 ISO il Lumia 1020 si comporta leggermente peggio della compatta media e, a sensibilità maggiori, il divario aumenta – specie utilizzando la modalità di scatto HiRes. NOTA: per le reflex, il rumore ad alta sensibilità viene misurato a 6400 ISO, non a 1600 come per cellulari e smartphone, il che spiega il peggior dato numerico riportato nel grafico.

100 ISO

100 ISO HiRes

1600 ISO

1600 ISO – HiRes

3200 ISO

3200 ISO – HiRes

Tutte queste valutazioni vengono ben riassunte dagli scatti still-life, che mettono a dura prova il Lumia 1020 svelandone tutti i limiti rispetto a una "vera" fotocamera". Il dettaglio a 100 ISO è molto buono in modalità HiRes, ma la qualità complessiva dell'immagine è penalizzata da mancanza di incisività e brillantezza: in condizioni di luce scarsa, quindi alle sensibilità maggiori, oltre al dettaglio si perde anche una buona dose di saturazione. 

Clicca per ingrandire