Windows

Nokia Lumia 510: schermo da 4 pollici e Windows Phone 7.5

Il Lumia 510 è il nuovo smartphone di fascia bassa con Windows Phone 7.5 di Nokia. Si tratta di una versione leggermente ritoccata del Lumia 610, che abbiamo provato e recensito a questo indirizzo, destinata a un pubblico giovane e non troppo esigente.

La piattaforma hardware sfrutta un SoC single core Qualcomm MSM7227A a 800 MHz con GPU Adreno 200 e 256 MB di RAM. È compatibile con reti HSPA, WiFi-n, e connessioni Bluetooth (presente solo nella versione 2.1+EDR). La memoria interna è da 4 GB e non si può espandere tramite micro SD. Tuttavia segnaliamo che si possono sfruttare 7 GB di spazio online gratuito offerto dal servizio Microsoft Skydrive.

Lo schermo è da 4 pollici ed è di tipo LCD con una risoluzione di 800×480 pixel (233 PPI). È presente solo la fotocamera posteriore, un modello da 5 MP in grado di registrare video a una risoluzione massima VGA (640×480 pixel), non dotato di lente Carl Zeiss.

Il Lumia 510 misura 120,7 x 64,9 x 11,5 mm e ha un peso di 129 grammi, mentre la batteria è da 1300 mAh. Nel corso dei prossimi mesi sarà aggiornabile a Windows Phone 7.8. Nonostante il nome, si presenta con caratteristiche hardware identiche al Lumia 610.

La differenza tra i due è la dimensione dello schermo, pari a 3,7 pollici nel 610. Un display più grande potrebbe attrarre maggiormente coloro che vogliono provare uno smartphone con Windows Phone ma secondo cui il Lumia 610 ha dimensioni troppo ridotte.

###old1900###old

Il Lumia 510 debutterà il mese prossimo in India e Cina in cinque colorazioni: blu, rossa, bianca, gialla e nera. Una scelta, quella di Nokia, per catturare mercato in paesi in via di sviluppo e in questo modo frenare la caduta delle vendite di terminali Lumia (Le vendite di Nokia Windows Phone in calo del 28 percento), con le soluzioni Windows Phone 8 in arrivo molto attese, ma di fascia decisamente più alta. Il terminale dovrebbe arrivare a circa 199 dollari negli Stati Uniti, mentre per lo "sbarco" sul mercato italiano dovremo attendere il 2013.