Android

OnePlus One: prenotazioni aperte per il super smartphone

OnePlus One, lo smartphone più osannato dalla comunità Android, sarà liberamente prenotabile in Italia dal 27 ottobre per una sola ora – esattamente alle ore 16.00. Il prezzo di listino del modello 64 GB è di 299 euro, escluse le spese di spedizione. Da rilevare che a scopo promozionale tutti gli accessori sono scontati. Al massimo si possono ordinare due modelli per account.

OnePlus One

Perché questo smartphone è così desiderato? Prima di tutto offre molto sotto il profilo tecnologico ma a un prezzo davvero competitivo. La nostra recensione del OnePlus One ha confermato tutto. "OnePlus One è il primo della classe, piattaforma hardware di fascia alta, buona resa dei colori, personalizzazione massima del software con tante piccole funzioni che migliorano l'ergonomia", si leggeva nel nostro articolo di luglio.

"Questo smartphone dovrebbe essere il desiderio di ogni appassionato, soprattutto perché è in grado di offrire tutto quello che offrono gli smartphone top di gamma, ma a un prezzo pari alla metà. Peccato però che non sia liberamente acquistabile sul canale ufficiale, e chi lo rivende, alza il prezzo rendendolo molto meno attraente".

Vanta uno schermo Full-HD IPS LCD da 5,5 pollici (401 PPI) con copertura Gorilla Glass 3, 3 GB di RAM e processore Qualcomm Snapdragon 801 (2.5 GHz). Troviamo inoltre la fotocamera posteriore da 13 megapixel con sensore Sony Exmor (quasi da reflex) e una frontale da 5 MP. La batteria da 3100 mAh non è rimovibile, e non mancano altoparlanti stereo. Si affida alla piattaforma Cyanogen 11S basata su Android 4.4. In pratica si gode della stessa "leggerezza" già vista sui Google Nexus.

###old3050###old

Eh sì, le caratteristiche ricordano molto il Samsung GS5 e l'HTC One M8. Per di più per questo prezzo di gode anche di una scocca in magnesio che porta il peso complessivo a 162 grammi.

Fino ad ora l'acquisto procedeva rigorosamente su invito, mentre fra pochi giorni si potrà procedere in autonomia. Ad ogni modo la produzione continuerà a essere limitata nel tempo, poiché la startup alle sue spalle non può ancora permettersi grandi produzioni e di gestire scorte invendute.