Android

Oppo al terzo posto, Huawei precipita al settimo: la classifica 2021 dei produttori secondo le stime

Un report pubblicato da Digitimes e basato su una ricerca Digitimes Research analizza l’andamento del mercato degli smartphone e parla delle previsioni per il 2021, prevedendo dei cambiamenti interessanti nella classifica dei maggiori produttori livello mondiale.

Secondo l’analisi, si prevede che il mercato degli smartphone ritorni finalmente a vedere un trend in crescita dopo tre anni di declino, dal 2018 al 2020. Si aspetta una crescita a doppia cifra nel 2021, questo anche grazie agli sforzi per la costruzione delle infrastrutture e l’accelerazione dell’attività commerciale riguardante la rete 5G in Giappone, Europa dell’Est e negli Stati Uniti. Le spedizioni globali di smartphone saranno guidate dalla disponibilità di dispositivi 5G o 4G entry-level nei mercati emergenti, che si prevede raggiungeranno oltre 1,5 miliardi di unità nel 2023 e 1,7 miliardi di unità nel 2025, rispettivamente, secondo le stime.

Questo trend di crescita porterà anche notevoli cambiamenti nella classifica dei più grandi produttori di smartphone al mondo. Samsung e Apple rimarranno salde in testa alla graduatoria, tuttavia, secondo le previsioni, Huawei verrà scalzata dal terzo posto precipitando addirittura in settima posizione. A guadagnare l’ultimo gradino del podio sarà Oppo, seguita a ruota da Vivo e Xiaomi. Al sesto posto dovrebbe subentrare Transsion, produttore poco conosciuto nel nostro mercato, che produce smartphone di fascia bassa per i mercati africani e del Sudest asiatico con i brand Tecno, Itel e Infinix.

Previsioni ottime per Oppo, già sbarcata in Europa nel 2018, e Vivo, che annuncerà la disponibilità anche nel nostro Paese dei propri prodotti nei prossimi giorni. I due brand nati da una costola di BBK Electronics nel 2021 potrebbero quindi non solo guadagnare nuovi clienti ma continuare grazie ai propri ottimi prodotti a mantenere la fetta di mercato già fidelizzata. Huawei accuserà il colpo, invece, dopo essere stata vittima delle restrizioni in USA e dopo aver visto lesa la propria immagine a seguito delle ripetute accuse di spionaggio tramite le proprie apparecchiature di rete per conto del Governo cinese, accuse ancora mai supportate da delle prove rese pubbliche.

Oppo A72, con un’ampia batteria da 5000mAh e una memoria interna da 128GB, è disponibile su Amazon all’incredibile prezzo di 199,99 euro.