Tom's Hardware Italia
Android

Pixel 3 XL, anche Google accoglierà il notch

Il Pixel 3 XL segnerà l'adozione, anche da parte di Google, del tanto chiacchierato notch. Sembra non esserci più alcun dubbio sul fatto che l'azienda di Mountain View opti per questo particolare estetico in quello che sarà il suo nuovo phablet top di gamma. L'ipotesi è stata avvalorata da diverse immagini del dispositivo diffuse online nelle […]

Il Pixel 3 XL segnerà l'adozione, anche da parte di Google, del tanto chiacchierato notch. Sembra non esserci più alcun dubbio sul fatto che l'azienda di Mountain View opti per questo particolare estetico in quello che sarà il suo nuovo phablet top di gamma. L'ipotesi è stata avvalorata da diverse immagini del dispositivo diffuse online nelle ultime settimane, fornendo spunti interessanti anche in merito alle restanti caratteristiche.

Sembra ormai certa l'integrazione di un ampio schermo da ben 6,7 pollici, interrotto appunto dal notch. Quest'ultimo potrebbe essere particolarmente pronunciato, più di quanto ci hanno abituati i vari produttori di smartphone. La piattaforma hardware sarà certamente affidata al SoC Snapdragon 845 di Qualcomm accoppiato a 4 GB di RAM e a 64 GB di memoria interna. 

Pixel 3 XL
Credit Image: @onleaks

C'è grande attesa anche per il comparto fotografico da sempre uno dei punti di forza della gamma Pixel, che si sono imposti come tra i migliori "cameraphone" sul mercato. Nonostante la tendenza di adottare un doppio modulo fotografico, ormai imperante nel settore smartphone, il Pixel 3 XL manterrà un solo sensore sulla parte posteriore, che dovrebbe essere da 12,2 MP.

Leggi anche: Google Pixel 3 e Pixel 3 XL, ecco come saranno

Diversa la situazione per le fotocamere anteriori. Un discreto numero di indizi indicano la presenza di ben tre sensori, il che potrebbe far presuppore l'integrazione di un sistema avanzato per il riconoscimento del volto, sulla scia di quanto fatto da Apple con il Face ID di iPhone X. Del resto, questa tipologia di sblocco sta ormai prendendo piede anche in ambito Android.

google pixel 3 xl image 3
Credit Image: Macrumors

Ovviamente, il Pixel 3 XL esordirà sul mercato con a bordo Android 9 Pie. Alcune delle novità della nuova major release esordiranno proprio con i nuovi smartphone Google, così come abbiamo già avuto modo di raccontarvi in un precedente articolo. Infine, non ci sarà il jack audio da 3.5 mm, mentre la batteria dovrebbe essere da 3.340 mAh.

Leggi anche: Google Fuchsia, addio ad Android entro 5 anni?

In ogni caso, la seconda parte del 2018 è destinata a essere caratterizzata dai phablet top di gamma. A settembre Apple svelerà un nuovo iPhone da 6.5 pollici, a ottobre sarà il turno del Mate 20 Pro di Huawei (6,3 pollici), subito dopo sarà il turno del Pixel 3 XL. Senza dimenticare il recente Galaxy Note 9 di Samsung a completare il quadro.


Tom's Consiglia

Xiaomi Redmi 5 Plus è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità prezzo. Equipaggiato con lo Snapdragon 625 accoppiato a 4 GB di RAM e a 64 GB di storage, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon a meno di 200 euro. Lo trovate a questo link.